TAG | The lip product addict

Essere taggate da Chia di LaVieEnCosmétiques è come acquistare il primo rossetto “di un certo livello”. Eppoi chi siamo noi per dire no ad un TAG ideato da Essie Button e Amelia Liana e tradotto per noi da Misato aka ALostGirl?!?

Ecco quindi lo svilupparsi in 8 punti della nostra insana passione per i rossetti ed i prodotti labbra in generale: girls just wanna have lipsticks.

1. Prodotto preferito per la cura delle labbra

curalabbra

Simo: Ne ho due. Lo dico una volta sola, ma assumetelo per tutto il post: barerò, perché scegliere un solo prodotto per categoria spesso è impossibile (questo tag è stato davvero super-difficile!). Dicevo: due. Il primo è la Pomata per Labbra di dr. Hauschka (parafarmacia, circa E10.50). Presa lo scorso anno in un periodo in cui avevo le labbra martoriate e mai più abbandonata: come idrata lei, nessuno mai. La uso prima di andare a dormire perché data la sua confezione (vasetto) non amo molto portarla in giro. Il secondo prodotto è il Labiplus di Longè (parafarmacia, circa E14). Si presenta in pratico tubetto ed è un balsamo davvero super-efficace dal delizioso profumo caramellato. E’ stata la mia salvezza durante il cambio di stagione e ancora dura, dopo quasi 3 mesi di applicazione costante 😉

Giudy: Se siamo co-socie del blog ci sarà un motivo… e infatti pure io mi ritrovo a barare in questa categoria (e non solo). Per la cura delle mie labbra non posso fare a meno dei coloratissimi balsami labbra EOS (nei drugstore americani a circa $5 oppure su CocktailCosmetics a 5.95£ ): idratanti, pratici e per giunta bellissimi da vedere!
La sera invece è ormai una mia inseparabile amica la Pomata per Labbra di dr. Hauschka (parafarmacia, circa E10.50) che mi suggerì lo scorso autunno la suddetta socia caldamente (ovvero “o te la compri tu o te la regalo io perchè DEVI averla”) e di cui ormai sono dipendente: rende le labbra morbidissime e le idrata nel profondo durante la notte. Davvero fondamentale.

2. Miglior rosso acchiappasguardi

mac

S: Questa domanda è seriamente troppo difficile per me. Ci ho pensato a lungo e sono arrivata alla conclusione che i rossi più “stunning” che ho sono (indovinate?!) due 😉 Il primo è l’Ultramat Lipstick di Kiko di una vecchia collezione (Chic Chalet) (ne avevo già parlato qui). Non sto a girarci intorno: è una tinta scomoda. Tira sulle labbra che è un piacere e lascia la sensazione 40 giorni nel deserto senza acqua. Ma l’apparenza è incredibile: labbra di velluto da pin-up come nessun rossetto hai mai saputo fare. Anche la durata è ottima! Il secondo è il fantastico Runaway Red di Mac (L.E.). Un rosso in base blu, finish satin, davvero unico: appena indossato ci si sente bellissime 🙂

G: Il rosso è il mio territorio preferito e mi ci muovo all’interno con una certa soddisfazione passando dal rosso aranciato e matte di Lady in Danger di MAC (18 E) a quello classico e brillante di F-Bomb di Urban Decay (Sephora, 19.90 E). Rossetti diversissimi per colore e texture ma con un unico risultato: acchiappano sguardi 😉

3. Miglior rossetto di brand di lusso/high end e migliore economico

high-lowcost

S: Non possiedo rossetti di brand lussuosi, quindi mi getto a pesce sui miei top economici. Uno dei marchi che preferisco per i rossetti è sicuramente Kiko. Apprezzo particolarmente i Velvet Matte e i Luscious Cream (E6.90). Il mio preferito tra questi è sicuramente il Velvet Matte Arancione Acceso. Altro marchio che apprezzo moltissimo è Revlon: i loro rossetti sono strepitosi. I prezzi variano molto da negozio a negozio: quest’estate li ho trovati a circa 4 dollari da Walmart e ne ho fatto strage. Il mio preferito è Cherries in the Snow (grazie Essie Button), un magenta splendido dal finish cremoso.

G: Basta solo guardare esternamente il mio YSL Rouge Voluptè Shine nella colorazione n. 5 Fuchsia in Excess (Sephora, 28.90 E) per rimanere incantati dal suo lussuoso packaging. Ma non è tutto, infatti la formula morbidissima e super scrivente me lo fa decisamente eleggere trai miei rossetti di lusso preferiti.
Sul versante economico promuovo a pieni voti il mio amatissimo n. 107 di Rimmel (stesura uniforme, labbra morbide, colore matte) e recentemente sono diventata una super fan degli Unlimited Stylo di Kiko (n.d.a. qui non appare il mio sfruttatissimo n. 22 perchè temevo di averlo perso xD ) che hanno una durata senza paragoni ma non seccano eccessivamente le labbra.

4. Miglior rossetto MAC

mac

S: So che non è vero, che non ha una texture facile da stendere, che è difficile da sopportare perché tende a seccare e che queste due caratteristiche sole mi dovrebbero portare a bocciarlo sonoramente, ma per me il miglior rossetto Mac è Ruby Woo. Fine: il colore è perfetto, l’effetto vellutato è impareggiabile e la durata mi lascia a bocca aperta ogni volta. Quindi idrato bene le labbra, lo metto e mi concedo una giornata da “goddess” 😉 Al secondo posto, metto i due fratellini retromatte Flat Out Fabulous e Relentlessly Red, entrambi favolosi e in questo caso, anche texture e confort sono decisamente migliori!

G: Fino a qualche mese fa avrei eletto anche io Ruby Woo trai preferiti evahhh ma da quando ho acquistato Flat Out Fabulous mi sto rimangiano le mie certezze. FOF – come amo chiamarlo – non è solo super matte, super coprente, super resistente, super tingente (ok non esiste questa parola ma rende appieno il fatto che dopo 8 ore lasci le labbra tinte) ma è pure discretamente confortevole sulle labbra. Uniamo il fatto che ha un colore da sballo e l’amore fra noi appena sbocciato è già più forte che mai.

5. Il più deludente

delusione

S: Facile. I Lip Tar della OCC. Sì, tutti i Lip Tar che ho provato (tra cui Demure e Grandma – credo fuori produzione) mi hanno delusa. Li ho presi nel lontano 2011, quando ancora non erano in vendita da Sephora USA ed erano considerati strumenti magici delle beauty blogger che spergiuravano (evidentemente) su YT circa la durata eterna di questi prodotti. Questi prodotti non tingono, non resistono nemmeno a un bicchier d’acqua (figuriamoci a un pasto) e, se non fermati bene, se ne vanno in giro per tutta la faccia. Peccato. Spero che ora abbiano cambiato un po’ formulazione, ma io non ho più il coraggio di provarli 😦

G: Studio molto su un rossetto prima di acquistarlo e prima di acquistarlo lo provo “su labbra” per capire se è davvero Lui che voglio. Questa volta però mi sono fidata sulla parola di qualche bloggers che seguo e che decantava i nuovi rossetti matte di H&M che promettevano colore super matte ad un prezzo decisamente basso (meno di 6 E). Risultato? Mi sono lasciata tentare sia da Christie che da Landiski (che non appare in foto perchè è già stato smaltito ma di cui potete trovare una mini review qui) ma non appena li ho provati sono rimasta davvero delusa: il rossetto si sgretola mentre lo si applica sulle labbra, lascia dei grumi grandi come case e ha una durata irrisoria. Lezione imparata: talvolta chi meno spende più spende.

6. Matita labbra, sì o no?

matite

S: Sempre con i colori scuri o comunque molto accesi. O anche sempre quando sono a casa e ho tempo/voglia di delineare meglio il contorno labbra. Tendo a non usare quasi mai matite labbra da sole, fatta eccezione per i Pastelli per Labbra di Neve Cosmetics che sono molto confortevoli anche di per loro.

G: Matita labbra sìsìsì. Pur non essendo una fan accanita di questo articolo (grazie al cielo: già spendo nonsoquanto in rossetti) tendo ad usarla sempre con i rossetti o prima della stesura per definire i contorni delle labbra o anche dopo l’applicazione del rossetto stesso per migliorarne la forma.
Menzione speciale alla matita trasparente Ghost di Nabla che blocca la fuoriuscita di tinte labbra e rossetti un po’ bastardi.

7. Miglior gloss

S: Odio il gloss. Non uso gloss. MAI.

G: Ahahahahahahahahahahaha
Ahahahahhahahah
Ahahahhahah
Ahahah
Aha
NO.

8. Something extra

extra

S: Una scoperta recentissima e un grande amore: Bourjois Rouge Edition Velvet in Pink Pong. Queste tinte Bourjois non sono ultramatte (come quella di Kiko di cui vi parlavo sopra) ma quando si asciugano hanno comunque un finish opaco. Il colore è pieno ed intenso ma la caratteristica che più contraddistingue questa nouance è la durata: ho provato ad applicarla al mattino, pranzare, fare merenda, cenare… e struccarla la sera! Ve ne parleremo in dettaglio più avanti, ma non potevo aspettare 😉

G: Non potevo non citare il mio nuovo amore ovvero il matitone Revlon Colorburst Matte Elusive: un rosso alla Rita Hayworth che potrebbe far sentire chiunque decisamente faiga e super chic.
Altro prodotto labbra da citare assolutamente è la tinta Hourglass in Icon, anche qui rosso ed anche qui tonalità meravigliosa: dona alle labbra un aspetto vellutato mai visto prima senza essere (troppo) scomoda da indossare.

Annunci

4 thoughts on “TAG | The lip product addict

  1. Menomale che ho comprato ieri Flat Out Fabulous se no dopo aver letto questo post mi sarei catapultata in pigiama da Mac!
    In compenso infilo in wishlist la pomata dr. Hauschka e le tinte Bourjois e Hourglass *__*

    • FOF ti darà soddisfazioni, giàsso 🙂
      Pomata labbra Hauschka da avere: io e la socia ormai non possiamo farne a meno!
      Per le tinte caschi male: siamo totalmente tintaddicted LOL
      *Giudy*

  2. Ruby woo è il rossetto migliore di sempre, non posso che concordare. Non lascerà le labbra idratate, ma personalmente non lo sento nemmeno così fastidioso. Poi, ciao, è un punto di rosso talmente figo che non ce n’è per nessuno *.*

    • Chi bella vuole apparire un poco deve soffrire 😉
      BTW ti invito a provare Flat Out Fab e Relentlessy Red (retromatte entrambi): non saranno IL rosso ma hanno dei colori favolossssi. *Giudy*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...