TAG | 10 Random Facts Tag #Beauty Edition

Taggate da Fede de LaFavolaRussa e da Cam di CamelieMakeup non potevamo esimerci dal partecipare al gioco del momento. Giusto per non dilungarci troppo anzichè esporre 10 facts ciascuna, ce ne siamo dati 5 a testa… questo non esclude di fare un secondo rush più avanti 😉

5 Random Facts #SIMO

Fact 1:

red

Non sono una rossa naturale (ma chi lo è?! voi pochi fortunati avete tutta la mia invidia). Ho la fissa dei capelli rossi dalla tenera età: si caro Doctor, non sei il solo a voler essere rosso ehehe La mia prima tinta – disastrosa – risale ai 18 anni. Provai una tinta rame accesso della L’Oreal e restai con i capelli ARANCIONI per tre mesi. Da quel momento ho provato una serie infinita di rossi, variando dal mogano rosso rame al rame. Ho provato a disintossicarmi. Per tutto il periodo del dottorato (circa 4 anni) ho cercato di tornare al mio colore (biondo cenere)..ma nah..proprio non mi piace essere bionda ehehe. Ora ho trovato un colore che mi piace: il Rame Acceso della Testanera Palette Olea, quelle senza ammoniaca, ma non escludo di tornare alla ricerca della sfumatura perfetta. Per alcune è la caccia al correttore perfetto, per me è decisamente la caccia alla tinta perfetta. E so che un giorno la troverò … (ah ah ah!)

Fact 2:

nomakeup

Per un periodo molto lungo (quasi 4 anni…in effetti gli stessi in cui sono stata bionda) ho praticamente smesso di indossare makeup. Da da da daaaaan! La colpa, come sempre nel caso di sciocchezze grandi, è stato un “uomo” (e la mia incommensurabile stupidità). Al moroso non piaceva vedermi truccata e piano piano ho perso la voglia. Poi ho perso (finally! ) il moroso ammazza spirito e la voglia è tornata più violenta che mai. Comunque, per quegli anni ho posseduto letteralmente solo un mascara, una matita nera, un blush (Dior però ehehe) e un ombretto grigio perla del Body Shop (l’unico ombretto che ho mai finito…chissà perché). Comunque…di tempo ne è passato e ora sono sempre più proud della mia makeup addiction.

Fact 3:

tiffany

Da quasi due anni ho dovuto a malincuore abbandonare le lenti a contatto e tornare agli occhiali. Non riuscivo più a stare al pc tutto il giorno indossando le lenti, quindi ho investito in un paio di occhiali belliffimi e bom, tornata quattr’occhi. Questo ha molto cambiato il modo di truccarmi. Progressivamente ho abbandonato quasi del tutto i trucchi occhi complessi con mille sfumature, in favore di makeup monocromatici o addirittura NUDE! Ecco, io che mai avrei considerato un ombretto marroncino, sono entrata nel loop delle palettine nude e non ne esco. Lo shift ad ogni modo mi ha spinta sempre di più verso i rossetti e ora non potrei più vivere senza. Da brava beauty addict, si trova sempre un’appiglio per continuare a comprareeeee!

Fact 4:

pale

Odio la pelle abbronzata. Non in generale, sugli altri non mi piace particolarmente l’abbronzatura molto “marcata” – ok, a nessuno piacciono gli umpa-lumpa lampadati – ma su di me non tollero nessun filo di abbronzatura. Sarà che divento prima rossa e poi gialla, ma proprio non mi piaccio “colorata”. Lavoro costantemente per avere la pelle pallida pallida: scrub frequenti e protezione solare alta non appena il sole sbuca. Oltre che per ragioni estetiche, tengo viva questa mia ossessione per ragioni di salute. In famiglia ho un caso di tumorini (fortunatamente benigni) della pelle. Benigni o meno, vanno rimossi, vanno monitorati perché potrebbero diventare maligni, e il tutto è noioso e alla lunga doloroso. Ecco, vorrei evitare di essere la prossima “cliente” fissa dell’istituto dei tumori. Scusate se tocco un argomento “serio” in un blog lezioso, ma dal sole bisogna proteggersi per poterselo godere appieno 😉

Fact 5:

shopon

Il makeup non è la mia unica ossessione. Magari lo fosse. Oltre a essere felicemente workaholic, sono una convinta shopaholic. Mi è difficile resistere a vestiti, borse e scarpe (in quest’ordine). Acquisto DVD di serie tv in modo preoccupante e guardo serie tv a velocità sorprendente. Sono maniacale nella cura della mia skincare, perché se la pelle non è sana, non c’è trucco che tenga. Bevo tè a ogni ora del giorno ( e prediligo berlo da tazze leziosissime) e consumo Yankee Candle a velocità atomiche. Nel tempo libero viaggio. E trascino quel povero disgraziato che mi accompagna in ogni drugstore e mercatino che trovo sulla mia strada. Sono consapevole che questo non è un “beauty fact”, ma è un “random fact” ed è particolarmente in tema col concetto di “big dreams” e “NO budget” ehehe (ora capite perché del nome di questo blog!)

5 Random Facts #GIUDY

Fact 1:

2

Tre prodotti hanno cambiato la mia vita e mi hanno traghettata dall’adolescente beauty addicted ma incapace che ero alla giovane donna beauty addicted che ci prova che sono: il primer, il piegaciglia ed i pennelli. Con il primer la mia vita ed i miei occhi sono cambiati: se prima qualsiasi prodotto mi colava nel giro di 3…2… colato! ora con un buon primer (ma sono sempre alla ricerca deL primer perfetto nonostante il mio ultimo amore Nars mi capisca molto bene) il trucco occhi mi dura tutto il giorno o quasi senza problemi. Traguardi.
Secondo salvavita: il piegaciglia. Ho occhi piccoli, ciglia che guardano in giù e sfigatelle ma con quello che è da molti definito “l’aggeggio del demonio” riesco a dare un senso anche alle mie ciglia. Soddisfazioni.
Ed infine i pennelli: dopo una vita trascorsa ad usare i polpastrelli mentre ammiravo gli elaborati makeup altrui, ho capito che senza un pennello non sei nessuno e non potrai mai fare un trucco sopra la sufficienza (a meno che tu non chiami Lisa Eldridge, ovvio). Lezioni.

Fact 2:

787_rt_strega-makeup-delight

Pur essendo sempre stata un’amante di trucchi ed ammenicoli, solo a causa della socia ho dato un senso a tutto ciò. E’ stata infatti la Simo a farmi vedere i primi tutorial su youtube (ancora ricordo il primissimo: Giuliana quando ancora aveva il viso bello tondo e solare e si truccava in maniera creativa con luci decenti) e a farmi diventare una maniaca di tutorial. Ora seguo circa 15/20 canali ma sono sempre alla ricerca di nuove talentuose leve.

Fact 3:

breakfast

Senza il mio piccolo club del makeup non saprei come fare: con onestà giudichiamo i makeup altrui, gossippiamo dei tutorialist, ci imponiamo saltuariamente dei no buy (classicamente cancellati alla vista della prima promozione random o di un 20% di sconto da Sephora), discutiamo riguardo i prodotti, ci scambiamo consigli su creme&cremine ma soprattutto MAI bolliamo un acquisto altrui come “inutile” o “troppo dispendioso”. Neppure l’ennesimo rossetto rosso (fact 3 bis).

Fact 4:

alias

Ho avuto i capelli di ogni taglio e colore, sono passata dalla fase marines dell’asilo (ovvero rapido metodo di maTre per non farmi prendere i pidocchi xD ) ai capelli oltre le spalle del liceo, dal blu navy al prugna, dalla coda perenne al caschettino, dalle meches al ciuffo fuxia. Mi manca giusto di provare a farmi rossa fuoco come Sydney  Bristow nel pilot di Alias *.*
E ora? Dopo le sperimentazioni sono nella fase colore naturale e taglio non taglio ovvero per ora li faccio crescere e mi diletto con il bun maker ma domani è un altro giorno e si vedrà.

Fact 5:

shopping

Shopaholic impenitente, la mia salvezza è stato l’e-commerce che permette di avere praticamente qualsiasi cosa comodamente a casa senza la necessità di strizzarsi in camerini sporchi e piccini, trascorrere ore ed ore in negozio senza trovare ciò che cerchi davvero, sognare ad occhi aperti dinnanzi a prodotti da sogno di cui leggevo nelle riviste. E’ vero, ora la mia carta di credito perennemente sfiora il colore rosso ed il mio conto corrente piange lacrime salate ma io sfoggio qualche nuovo rossetto ripetendo tra me e me  “Carpe diem, carpe makeup”.

 

Annunci

2 thoughts on “TAG | 10 Random Facts Tag #Beauty Edition

  1. Ahahah Simoooo! Anche io ora sono entrata nel Loop del rosso eh! Ne uscirò mai?
    Comunque per il fatto pelle, pur piacendomi l’abbronzatura anche io sto super attenta… ho paura di queste cose, che comunque sono spiacevoli sempre e secondo me in questi casi è d’obbligo la regola Prevenire è meglio che curare! 🙂
    PS. anche io sono una compratrice compulsiva oltre che di makeup anche di vestiti, scarpe, borse e… guardo centomila serie tv! 🙂

    Giudiii ahahah qui mi hai fatta morire! “Giuliana quando ancora aveva il viso bello tondo e solare e si truccava in maniera creativa con luci decenti”
    Anche tu hai sperimentato tanto coi tagli e colori ehhhh! Mi fa piacere non essere la sola! (E quel rosso è bellissimo… mmm…) 🙂

    • I capelli rossi di Sydeny Bristow sono inarrivabili!!! Nella vita vera, mi “accontenterei” della chioma rossa di Donna Martin di Suits o di Amy Pond…mi accontento di poco nè? 😉 Comunque no Camélie, dal trip del rosso non se ne esce 🙂

      Ciao ciao,
      Simo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...