TAG: the Christmas Advent Challenge – Love, Hate, Wish (in Christmas time)

SIMO LOVEHATEWISH

lovehatewish

❤ LOVE ❤

Il 2014 per me è stato un anno dedicato alla skincare, per qualche motivo ho iniziato a preferire look più naturali ravvivati da un bel rossetto acceso e contornati da una pelle “perfetta”. Ovviamente si sa che quella della “pelle perfetta” è più una ricerca continua che non una realtà ma direi che quest’anno mi sono impegnata moltissimo in questa ricerca 😉 Tra i tanti validissimi prodotti provati, due hanno fatto breccia nel mio cuore. Il primo è il Micro Polish Cleanser di REN, un esfoliante delicato ma efficace che combina granellini scrubbanti e acido glicolico, una vera “bomba” che rende la pelle liscia, levigata e luminosa. L’inci poi è tutto verde, quindi doppio YEY.

Ovviamente dopo un trattamento esfoliante, la pelle richiede coccole e la maschera migliore per dare tono, idratazione e luminosità alla mia pelle è la Aura di Antipodes. Questo trattamento a base di manuka honey e dal delicato profumo di arancia e vaniglia è una coccola serale magnifica, perfetta alla fine di una giornata stressante per restituire alla pelle l’idratazione perduta e per rilassare la nostra mente.

+ HATE +

Non so perché l’insoddisfazione verso questo mascara si sia trasformata in vero e proprio odio. Sto parlando ovviamente del They’re Real di Benefit. Sarà che tutti – ma dico proprio tutti – adorano questo mascara e continuano a cercare di convincermi che è super, sarà che per me un mascara che vuole dare volume e lunghezza effetto ciglia finte non dovrebbe incollarle in ciuffetti di cemento armato, sarà che da un mascara mi aspetto che, prima o poi, dopo mezzo litro di bifasico, si strucchi (possibilmente senza portarsi via 2/3 delle mie ciglia). Insomma, questo mascara purtroppo mi ha grandemente deluso. Peccato. Lo scovolino ha una forma bellissima che riesce a catturare bene tutte le ciglia, mentre la punta a “pallina” è perfetta per modellare le ciglia più esterne e quelle inferiore. Ma la formulazione è pessima per me: troppo secco, troppo colloso, troppo difficile da struccare. E non da ultimo troppo costoso (siamo a E 29 ormai) per avere tutti questi difetti. Buuuh.

Per il Uneven Skin Tone Correcting Serum di Yes to Grapefruit non posso parlare proprio di odio ma più che altro di non comprensione: non capisco cosa faccia questo siero. E’ lievemente colorato, ma non abbastanza da uniformare con il pigmento il colore della pelle. Per fortuna – aggiungerei – dato che mi aspetterei che siano i principi attivi al suo interno e non del pigmento a uniformare il mio colorito… altrimenti a cosa servirebbe il siero? Userei una CC cream! La consistenza poi è strana, collosa e appiccicosa (soprattutto se scappa la mano). Non so… lo continuo a spalmare sperando di capirlo, ma no… prodotto sbagliato, IMO. Next!

* WISH *

E veniamo alla parte più bella di questo post: la mia wishlist!!!

Dicevo che “pelle perfetta” è il mio obiettivo ultimamente? Verissimo. E infatti in cima alla mia lista c’è questo piccolo oggettino che promette il miracolo: il Foreo Mini rigorosamente in questo bellissimo color viola. Lo so, nella versione mini non c’è il massaggiatore anti-age, ma posso sopportarne l’assenza. Non ho mai bramato oggetti per pulire la pelle, spaventata come sono dall’aggressività delle spazzole rotanti da autolavaggio, ma questo piccolo dischetto pieno di delicatissime setole di silicone mi chiama da mesi ormai. Ed è violaaaa… lo desidero tantisssssssimo!

E il tocco finale su una pelle ben pulita e idratata non può essere che quello dato dalle ciprie e dai blush di Hourglass. Ho resistito a lungo al richiamo delle Ambient Lighting Powder and Ambient Blush e ho pensato per moltissimo tempo che il loro successo fosse legato alla solita “fissazione da blogger” finchè una gentilissima commessa di Sephora mi ha fatto provare due di questi affarini e… WOW! Nonostante le luci pessime del negozio, la mia pelle appariva davvero più luminosa e fresca. Le desidero tantissimo ora… e dato che bisogna sempre sognare in grande, in wishlist metto entrambe le palette! 😉

GIUDY LOVEHATEWISH

lovehatewish

❤ LOVE

Nel 2014 mi sono perdutamente innamorata del rossetto di MAC Flat Out Fabulous tanto da eleggerlo a rossetto MAC del corazòn a dispetto di colori più “miei” come Ruby Woo o Runaway Red. Parole forti davvero. Il fatto è che FOF è un colore davvero magnifico e super sfruttabilissimo, adoro la sua texture matte che rende le labbra dall’aspetto vellulato senza però seccarle “internamente” (o almeno lo fa ma in maniera accettabile) e ha una durata eccellente ovvero tinge le labbra quel tanto che basta per sembrare sempre truccata ma si strucca senza la carta vetrata. E’ amore.

Per quanto riguarda invece la mia pellaccia, sta continuando la storia d’amore con l’esfoliante Micro Polish Cleanser di REN, un prodotto che mi ha cambiato la pelle – in meglio ovviamente! – e che non solo pulisce in profondità ma la rinnova proprio.
Estate o inverno, non manco di utilizzarlo almeno 1/2 volte a settimane. E’ la mia pelle che me lo chiede, anzi, impone.

+ HATE +

Più che odio, continuo a non capire il successo dei Color Elixir di Maybelline. Ho avuto modo di provarli in diverse colorazioni da quelle più brillanti a quelle più cupe e posso solo dire che… sono dei semplicissimi gloss. Molto brillanti, idratanti, lucidi, etc ma… gloss! Non tingono nè durano a lungo ma anzi vanno nelle pieghette e sbavano se indossati sopra un rossetto… gloss!
Indi ripetetemelo: dov’è la novità?
Penso proprio che le varie bloggers esaltate da questo prodotto non utilizzassero un gloss dagli anni ’90 (come me del resto xD ) e ne son rimaste incuriosite altrimenti davvero non comprendo tanta fenomenologia.

E ora veniamo al mio “odio” per lo Struccante Occhi Delicato (tzè) di Viviverde Coop: mai i miei occhi lacrimarono tanto a causa di un prodotto! Lo so che tanti fra voi lo amano e venerano ma temo di essere quell’eccezione alla regola dal momento che mi ha irritato assai gli occhi ogni volta che ho tentato di struccarmici 😦

* WISH *

Apriti mia lista dei desideri e travolgi questo post! In realtà come potrete notare son stata morigerata e ho solo messo in elenco qualsiasi prodotto REN esistente sulla faccia della Terra 😀 (specialmente la linea arancione Radiance *.* ) con cui mi sto trovando divinamente e che vorrei continuare a provare ancora e ancora e ancora.

Per il makeup caro carissimo tesorino tesorissimo Babbo Natale, vorrei “solo” la nuova palette di Lime Crime Venus. Lo so che Lime Crime è brutta&cattiva&blablabla e lo so che ho ombretti che finirò nel duemilaemai ma… ma questa palette dai toni caldi e rossastri mi sta davvero tentando un sacco e io vogliovogliovoglio.

Annunci

6 thoughts on “TAG: the Christmas Advent Challenge – Love, Hate, Wish (in Christmas time)

  1. Simo sul mascara Benefit ho sentito pareri sempre molto discordanti, o lo si ama o lo si odia XD

    Giudy FOF lo amo anch’io, ha (quasi) il mio nome scritto sopra XD

  2. FOF ❤ Come non amarlo!
    Ragazze mi avete fatto girare la testa con questo post, prima di tutto perché parlare di Ren, che vorrei provare da tempo, e poi anche della maschera di Antipodes, alla quale faccio la posta da mesi, le Ambient Light Powders che sono anche nella mia wishlist… insomma leggo di cose meravigliose *_*

    :*

  3. oooo FOF é sulla mia wishlist MAC da un bel po’..pazzesco!! e che dire di REN, io non ho mai provato niente di loro ma quando saró ricca avró tutto di loro! Sono pienamente d’accordo per il they’re real mascara..mah..costoso e fastidioso..io mi ci acceco almeno una volta su due che tento di usarlo!
    mi sembra di aver trovato un dupe della max factor forse meno fastidioso..vedremo

    • Il micro-polish di REN fortunatamente è abbastanza abbordabile. Se non ricordo male, lo si trova sui 35 euro ma dura una vita…nel senso che ce l’ho da gennaio 2014, lo uso due volte a settimana e ancora non mi pare di essere vicina alla fine (con buona pace del PAO…odore, colore e consistenza sono ancora immutati, quindi io lo uso!)

    • Guarda dai sfogo alla tua wishlist e pigliati FOF: è fofavoloso 😉
      REN è vero che è costosa ma davvero ci sono pezzi che valgono ogni.singolo.centesimo.
      Infine Max Factor… per me è un gnè perchè è una compagnia che testa sugli animali indi la evito 😦
      *Giudy*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...