I regali che non ti ho mai fatto … ma che purtroppo hanno fatto a me

– 10 GIORNI A NATALE: ECCO COSA NON REGALARE

Disclaimer: Ogni riferimento a fatti, persone e regali sono realmente accaduti. Se vi riconoscete: sentitevi in colpa.

PUPAKOALA

Noi andiamo in controdenza ed anzichè parlare dei regali che dovreste acquistare durante questa ultima settimana di rush pre-natalizio, vi parliamo di quelli che invece non dovreste MAI fare.
Lo sappiamo, i gusti sono gusti ed infatti noi ci sentiamo in dovere di fornirvi solamente delle linee guida generali che hanno segnato particolarmente le nostre vite e soprattutto i nostri passati venticinquedicembre.

NOREGALI

Palette Pupa: NO. Proverei ad argomentare ma è un NO sonoro e perenne a meno che non abbiate una nipotina trai 10 e i 12 anni (ma anche li bisogna stare attenti alle bambine precoci che già guardano tutorial a quell’età) oppure se volete davvero il male di qualcuno.
Potrete anche trovare il loro packaging carino (mamma orsa??? seriously?!?) ma al loro interno i prodotti sono poco scriventi e per di la loro confezione occupa sin troppo spazio.
Piccolo suggerimento: anzichè spendere 30 euro per una palettona che verrà messo su ebay quanto prima, acquistate per la stessa cifra un Signor Rossetto di una marca chiccosa a caso. Ovviamente MAIMAIMAI regalare una palette Pupa ad una persona che si trucca davvero e MAIMAIMAI regalare una palette Pupa ad una persona che ha superato i 20 anni (sic). Quando lo capirete?!?

Aquolina: che begli i primi anni ’90 con le prime sperimentazioni in fatto di creme ai gusti nauseanti di gianduia e zucchero filato (ho ancora il voltastomaco a pensarci) ma ora… siamo nei 2000! Quindi, miei cari, abbandonate l’idea di regali retrò e se proprio volete regalare un bagnoschiuma/crema corpo dal sapore “mangiabile” andate sulla linea di Laura Mercier 😉

Profumi: il profumo è personale. Anzi, personalissimo. Quello che piace a me potrebbe non piacere a voi ma soprattutto potrebbe cambiare totalmente sulla vostra pelle. Miti suburbani? No, pura realtà. Il profumo va provato (e spesso ri-provato) sulla propria pelle indi vi consigliamo o di acquistare un profumo che la persona già utilizza oppure di virare sulla crema corpo associata al profumo (se le piace l’anno prossimo avrete già un regalo in tasca!) che è decisamente più semplice da terminare anche se la profumazione non risulta graditissima.

Perlier: un po’ come per Acquolina, anche Perlier è stata la grande hit degli anni 90. Se regalavi un set al Milkshake alla tua compagna di banco, per la mamma era immancabile il barattolone di scrub al miele firmato Perlier (quello a forma di alveare, per intenderci). Ovviamente non c’era solo miele, ma anche la linea al sandalo, alla rosa o al mughetto. Ecco. Anche se abbiamo attraversato con grazia la soglia dei 30, e magari siamo anche appassionate di skincare, non significa che ci meritiamo un cofanetto di Perlier. Non importa quanto carucci siano. Davvero. Piuttosto Erbolario, se proprio non ce la sentiamo di entrare nel “negozio dei saponi” aka Lush (ma entrateci e uscitene serene con una splendida e irriverente confezione regalo). E onestamente, anche alla nonna… non regalate nulla di Perlier (perché poi lo rifila a sua nipote pur di non gettarlo e lei – poverella – ne farebbe pure a meno!).

Lipgloss: qui ci muoviamo su un territorio delicato. Intanto perché c’è chi ama/adora i lipgloss. In secondo luogo perché ora fanno dei “lipgloss” di nuova generazione, così pigmentati e così poco appiccicosi e fastidiosi che potrebbero convertire anche chi non utilizza questa categoria di prodotti da quando ha girato la boa dei 25 anni. Ecco, se la vostra amica non fa parte della prima categoria, e se non le avete visto mai addosso un lipgloss (e se è pure amante del makeup, probabilmente li ha evitati con cognizione di causa), allora evitate a tutti i costi un lipgloss. Soprattutto se rosa baby, trasparente con glitterini o peggio che peggio oro o rosa perlato, e tutte quelle varie colorazioni che si crede “stiano bene a tutte”. Nulla è più sbagliato di questo ragionamento. Diciamo tutte insieme NO al lipgloss a meno che il destinatario del regalo non sia una estimatrice del prodotto. Per il resto, se proprio vogliamo regalare prodotti di makeup senza sapere bene cosa, esistono pur sempre gli smalti. E un fantastico smaltino Chanel o Dior fa sempre scena. O anche qualcosa di sbarluccicoso e low cost come Maybelline.

***

Piccole note aggiuntive per aiutarvi ad affrontare al meglio questi ultimi giorni alla ricerca del regalo perfetto o almeno del regalo meno peggio:1
1) Se la vostra amica/fidanzata/sorella/blabla è una makeup addicted, anzichè puntare su un rossetto Chanel tutto sbrilluccicoso in un periodo in cui va di moda l’effetto matte o su una crema viso Dior quando lei è dedita al mondo del bio, andate di carta regalo: ormai tutte le profumerie – da Sephora a MAC – la propongono a secondo della cifra che volete spendere. Se avete paura che la suddetta carta risulti impersonale alla destinataria, corredatela di un bigliettino carino e magari scritto a mano. Ma fidatevi: poter attingere alla propria lunghissima wishlist (perchè tutti ne abbiamo una o, come noi, più di una) con una carta regalo in mano è il regalo più personale che possiate fare ad una persona.

2) Diciamo sì al riciclo ma con cognizione di causa. Cosa significa? Non è il caso di regalare un profumo con la scritta FOR MEN alla vostra collega. Se ne accorgerà appena scartato il pacchetto che è un regalo riciclato! #truestory
Piuttosto armatevi di pazienza e cercate di ridare dignità ai regali ricevuti, regalandoli a vostra volta ad una persona che pensiate possa gradirli davvero (o al massimo c’è sempre Depop ).

3) Un’amica vi invita per un caffè per scambiarvi gli auguri di Natale senza preavviso? Una cugina si presenta al pranzo di Natale all’ultimo momento? Insomma, ospiti o incontri inattesi che vi porgono un regalo e voi non avete nulla con cui ricambiare? Giammai!. La regola d’oro del Natale è il pacchetto Jolly (ma anche due o tre). Quel regalo impersonale, ma non troppo, che potete adattare facilmente a persone diverse. Ad esempio? Un braccialetto, una candela profumata, un bagnoschiuma rigorosamente natalizio (saremo monotone ma i pacchetti Lush sono super per questi casi). Insomma, mai farvi trovare impreparate senza un pensierino per reciprocare. E nel fortunato caso in cui l’eventualità inattesa non si verifichi… regalino extra per voi 😉

***

E infine…

giphy
Si dice che “non è importante il regalo, ma quello che conta è il pensiero”. Pregasi di considerare il vero significato della frase: “quello che conta è il pensiero”. Ovvero “pensarci”: non importa se il vostro regalo costi 200 o 2 euro, la cosa importante è che sia ragionato, che tenga in considerazione i gusti della persona che deve riceverlo, che sia personale e soprattutto che non sia – per nessuno motivo – una palettina Pupa (esatto: se la vostra amica le adora, ignorate questo suo desiderio… everybody’s got to learn sometimes).

Annunci

24 thoughts on “I regali che non ti ho mai fatto … ma che purtroppo hanno fatto a me

  1. ROFL! Sapete perchè sto rotolando dal ridere 😀 condivido in pieno!

    ps. la candela si!! basta che non sia una yankee, perchè quella ce la teniamo per noi! eheh

  2. Bagnoschiuma acquolina al gusto cioccolatoso/nonbeneidentificato: #truestory anche la mia. Mi sa che quella persona all’epoca mi voleva davvero male XD

    Molto carino e utile questo articolo! Grazie ^_^

  3. hahahahahah fantastico articolo e concordo pienamente!!! anche se mi pare mia mamma ancora usi una mia palette di quando avevo 13 anni (e non mi truccavo)..devo buttargliela via appena passo da loro!

  4. Stima!! Finalmente qualcuno l’ha detto, chissà perchè quando la gente sa che sei una che “si trucca” deduce che potrebbe piacerti un cofanetto Pupa D: (ne ho giusto un paio accantonate a prender polvere)

    • E allora io ti dico utilizza Ebay o Depop e SBOLOGNATI di tutte le palettine che ti ingombrano casa! Sai mai che c’è qualche pazza o fidanzato pazzo che le acquista 😀
      Comunque sì: mito falsissimo che se ami il makeup ti meriti mamma orsa di Pupa :/
      *Giudy*

  5. A me pare che prima le palette Pupa fossero mooolto più belle ( il mitico YoYo <3) o forse sono io che sono cresciuta 😀 (in realtà in bagno conservo ancora, quelle che mi piacevano di più, mai usate XD) Comunque ho sempre sempre sempre detestato Acquolina con quei profumi dolciastri, un incubo:) Però Perlier l'ho rivalutata, ha più scelta per le acque corpo, fra cui quella alla lavanda che è la mia preferita ever:) Però hai ragione, a sto punto sono meglio i buoni regalo, ma la gente ancora ha qualche remora a far vedere quanto ha speso; Per me, se ricevo un buono anche solo da 5 euro in un negozio che chi me lo regala sa che adoro, vale molto di più dell'oggettino ciofeca comprato per convenzione:)

    • Ma infatti: quando capirà lagggente che meglio un buono (anche piccolo) in un negozio che frequenti piuttosto che una ciofeca presa al volo???
      Comunque pure io avevo lo yoyo e ti assicuro non scriveva una cippa xD Penso fossero le nostre menti del passato a vedere queste palettine come un qualcosa che si avvicinava al mondo dei ‘grandi’.
      *Giudy*

  6. ahahah sei fantastica! lo scorso Natale 2 mie zie mi hanno regalato le palettine Pupa, speriamo quest’anno ci sia qualcosa di diverso, piuttosto niente ma delle palettine non so cosa farmene!!!

    • Io due anni di seguito che le ho ricevute (da persone diverse) 😦 Chi sta messa peggio?
      Comunque consiglio: 1) se hai nipotina/amica di famiglia/blabla sotto i 13 anni regala a loro: saranno felici come una pasqua a natale 😀 2) prova a metterle in vendita su ebay o etsy 😉
      *Giudy*

  7. Pingback: E tu come ci googoli? – 3a parte | Big Dreams on a Budget

  8. Pingback: Pink Christmas | Big Dreams on a Budget

  9. Pingback: Blue Christmas | Big Dreams on a Budget

  10. Pingback: XMAS haul | Regali e autoregali sotto l’albero | Big Dreams on a Budget

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...