Focus On | Maybelline Dream Wonder Nude Foundation

Aspettavamo questo fondotinta da mesi e mesi, quindi non c’è da stupirsi se ne siamo così entusiaste: è raro che un prodotto tanto bramato rispetti le nostre aspettative. Ma gioia e amore a parte, cosa ne pensiamo davvero?

Processed with VSCOcam

Packaging: La confezione contiene 20ml, una quantità inferiore a quella di un comune fondotinta, ma abbastanza in linea con i suoi gemelli più o meno diversi come il L’Oreal Nude Magique Eu de Teint. L’inferiore quantità di prodotto rispetto ai fondotinta più tradizionali è in qualche modo giustificata dal fatto che  questo prodotto va applicato in quantità infinitesimali.
La confezione consiste in una piccola ampolla in vetro dotata di una specie di bastoncino in plastica (ahimè non di un contagocce) che serve a prelevare la quantità giusta di prodotto per un’applicazione. In pratica si estrae il bastoncino e si usa quel poco di prodotto che rimane sulla parte terminale dello stesso (e magari anche sul resto della bacchetta). Inutile dire che questo packaging proprio non ci piace: il bastoncino che viene immerso e poi passato su mano o su viso ed infine immerso di nuovo risultaè davvero poco igienico.
Certo, si potrebbe prelevare il prodotto col pennello direttamente dal bastoncino, ma personalmente lo trovo più scomodo in quanto preferisco applicare il fondotinta “a punti” direttamente sul viso ed utilizzare il pennello in un secondo momento per amalgamare il tutto. Se avete una soluzione che mi permetta di fare ciò senza toccare in alcun modo il bastoncino fatemelo sapere 😉 .

Prezzo: il prezzo varia molto da negozio a negozio e dalla presenza di offerte, non è inusuale trovarlo da Esselunga tra i 9.90 e gli 11.90 euro. Io credo di averlo pagato circa 13.90 da Tigotà come quello belga. In Italia ad ogni modo non ho mai visto un price-tag superiore a 14 euro (e credetemi, per la qualità di questo prodotto, è un affarone).
Negli USA lo stesso fondotinta si aggira intorno agli 8 dollari (circa 6 euro) indi potrebbe essere un ottimo souvenir 😉

Consistenza: questo fondotinta è liquido come acqua, si applica abbastanza facilmente (fate però attenzione alle gocce che possono scapparvi mentre estraete l’applicatore e lo portate al viso), e si stende senza alcuno sforzo.

Finish: Il finish è matte, ma non mascherone. Non so bene come spiegarvi, posso dirvi che la prima parola che mi viene in mente per descrivere questo fondo è “etereo”: non solo non si sente una volta applicato, ma quasi nemmeno si “vede”. In senso buono ovviamente: sembra che abbiate una pelle perfetta e naturalmente vellutata.
La copertura è modulabile da leggera a media.

Durata: la durata è ottima. Su una pelle normale/secca non vi è bisogno di cipria mentre con una pelle mista/grassa ne basta un velo leggero leggero per avere il fondo in forma perfetta tutto il giorno 🙂

Colorazioni: ed ecco la prima vera nota dolente (se vogliamo considerare l’applicatore solo uno spiacevole intoppo): le colorazioni offerte in Italia sono solo 4!!!! E – tenetevi forte – tutte con sottotono pescato o giallo e tutte scurette 😦 Da noi sono infatti arrivati il 21 nude/beige doré, il 30 sand/sable, il 40 fawn/cannelle e il  48 sun beige e di queste il 21 e il 48 hanno un sottotono giallo mentre il 30 e il 40 hanno sottotono pescato (la cosa che più si avvicina a un sottotono rosa).
Nel resto d’Europa le cose vanno meglio? A seconda dei Paesi sono uscite dalle 8 alle 12 colorazioni ma anche qui… sorpresa! Il sottotono “vincente” resta decisamente più giallastro rispetto alle colorazioni uscite in USA e, ad esempio, la colorazione 20 Ivory che mi sono fatta portare da Bruxelles è moooolto più giallastra rispetto alla colorazione 15 Ivory che proviene invece dagli States. Guardate la foto sotto e strabiliatevi!

1426602359993
Ora, cara Maybelline – ma anche care case cosmetiche in generale – anche in Italia esistono persone bionde, rosse o more che hanno una carnagione chiarissima e – tenetevi ancora forte – dal sottotono neutro o persino rosato! Che male vi abbiamo fatto? Stessa cosa vale per il resto di Europa: un Ivory con sottotono pescato è davvero impossibile da utilizzare per chi ha un sottotono decisamente rosato! Io me la sto cavando grazie al mio sottotono neutro, però non mi riuscirà mai di capire perché le colorazioni vengano cambiate così tanto dal mercato USA a quello Europeo (per non parlare del cambio di numerazione che rende anche difficile il capire di quale prodotto abbiamo bisogno se saltiamo da un continente all’altro).

Bene, sfogo terminato. Passiamo all’ultimo punto.

Inci: non ve lo sto nemmeno a dire: questo gioiellino è un concentrato di siliconi. Ma volatili. Non ve lo sentite sulla pelle. Quindi è ovviamente non indicato a chi segue una cosmesi strettamente eco-bio. Invece, se preferite solo evitare prodotti a base di silicone perché vi dà fastidio quella sensazione di “occlusione” dei pori che spesso li accompagna, questo non sarà il caso. Via libera dunque!

SPF: Altra nota dolente. A differenza della versione americana, nella versione europea non è indicato sulla confezione (e quindi penso non sia contenuto) il fattore SPF20, che invece sarebbe stato il benvenuto.
Ma del resto cosa pretendiamo? Noi europee siamo già abbronzate e vogliamo solo abbronzarci di più senza curarci della salute della nostra pelle e ci difendiamo dal melanoma con l’olio di oliva, tzè 😀

Opinione generale di Simo: Questo prodotto mi piace e mi sta piacendo sempre di più, lo trovo comodissimo da usare anche tutti i giorni, soprattutto quando sono di fretta e non voglio perdere troppo tempo a stendere un fondotinta, incipriarlo, etc. Mi piace la copertura media e che l’aspetto sulla pelle sia totalmente naturale: sembra che io non abbia su niente, ma soprattutto, non sembra a me di avere su niente!
Mi spiace solo che in Europa non sia arrivata la colorazione 10 Ivory americana (quella con il sottotono rosato) perché mi sta decisamente meglio (l’avevo presa in estate alla socia e ho avuto modo di provarlo… la differenza è notevole, anche se risulta più evidente negli swatch che non sul viso).
Al momento sono in mio possesso due fondi: il 20 Ivory belga e il 30 Sand italiano. Il 30 Sand è il fondo più chiaro e con sottotono “rosato” (in realtà pescato) che esiste in Italia ed una volta steso non è nemmeno così scuro, ma al momento devo stenderlo su tutto il collo o lo stacco risulta evidente. Il 20 Ivory invece è un po’ più pescato di quello che vorrei, ma si confonde bene con il mio colore di pelle ed è decisamente il colore più adatto alla mia carnagione tra quelli in commercio in Europa. Alla fine – da che ne sono entrata in possesso – utilizzo solo l’Ivory e terrò il Sand per l’estate (non che mi abbronzi… ma tant’è).
Più si avvicina la primavera, più sono invece alla folle ricerca di un spf da abbinare a questo fondo; per il momento sto usando una CC cream di Mac: ottima per carità, ma sarebbe tanto più comodo avere l’spf già inserito nel fondotinta in modo da poter utilizzare un solo prodotto risparmiando così tempo e denaro.

Opinione generale di Giudy: Utilizzatrice di questo fondotinta sin dallo scorso anno, sono fiera di averlo fatto scoprire alla socia che – come potete ben leggere poco più sopra – ne è lievemente ossessionata.
Ma partiamo dall’inizio, ovvero da settembre del 2014 quando sono entrata in possesso del suddetto fondotinta nella colorazione americana 15 Ivory dal colore chiaro (ovvio… sono una mozzarellina) e dal leggero sottotono rosato che io prediligo. E’ stato amore molto velocemente dal momento che con qualsiasi “attrezzo” lo stendessi – dal pennello alla spugnetta – ho sempre trovato il risultato molto buono: incarnato omogeneo, coprenza modulabile che caricavo nei punti critici e leggerezza estrema sulla pelle.

Al momento attuale il nostro amore è un poco svanito e stiamo avendo dei momenti di incomprensione, ultimamente infatti la mia pelle – da sempre mista con tendenza a lucidarsi nella zona T – si è fatta invece secca (addirittura arida in alcune zone) e sono comparse alcune fastidiose pellicine su naso e mento.
Ecco, in questo momento epidermico che sto vivendo, questo fondotinta non si sta rivelando una scelta ottimale dal momento che enfatizza le pellicine e rende le zone aride ancora più aride provocando un un effetto visivo del genere

Insomma: ottimo prodotto soprattutto per il periodo caldo (viva viva la mia versione ammmmmerigana con spf) e per le pelli miste-grasse che non vedo l’ora di riprendere in viso non appena la mia pelle si normalizzerà :/

Annunci

9 thoughts on “Focus On | Maybelline Dream Wonder Nude Foundation

  1. è un vero peccato che le colorazioni siano giallognole perchè in estate un fondotinta leggero come questo mi sarebbe stato utile e l’ho visto anche a 9,90€ per cui l’avrei preso sicuramente ç_ç

  2. Pingback: Exterminate! Empties Aprile 2015 | Big Dreams on a Budget

  3. Pingback: Most Played | Estate 2015 | Big Dreams on a Budget

  4. Pingback: Exterminate! Gennaio 2016 | Big Dreams on a Budget

  5. Pingback: Exterminate! Maggio&Giugno 2016 | Big Dreams on a Budget

  6. Pingback: Exterminate! Gennaio 2017 | Big Dreams on a Budget

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...