Exterminate! Empties Marzo 2015

Siamo più determinate dei Dalek a terminare tutti i prodotti (o quasi) in nostro possesso. Non ce ne sarà per nessuno: da quelli che amiamo a quelli che non vediamo l’ora di buttare, finiranno tutti STERMINATI.

1
PRODOTTI sTERMINATI SIMO

20150331_115823

E anche questo mese, ho perso miseramente il confronto con la socia. Sono comunque super felice di aver finalmente finito 😀 alcuni prodotti che mi trascinavo dietro da lustri.

– Il primo di cui vi parlo è l’Aftersun all’aloe vera di CVS: non sto a dilungarmi particolarmente dato che questo prodotto si trova solo in USA ma posso dire che grazie a lui ho scoperto la praticità delle creme gel e in particolar modo del gel d’aloe per idratare e calmare la pelle anche in climi torridi. Da trovare un valido corrispettivo su suolo italico.

– Dalla Germania con furore (o meglio, da Eccoverde 😉 ), il Repair Shampoo alla rosa di Lavera, shampoo dalla consistenza gellosa e dal gradevole profumo di rosa che promette di lavare i capelli avendo cura di ripararli e fortificarli. Il problema è che questo shampoo è stato davvero molto aggressivo sulla mia cute e dopo ogni utilizzo ho avvertito per un paio di giorni uno spiacevole prurito che davvero non mi aspetto da uno shampoo che deve riparare delicatamente i miei capelli.
Inoltre – ma questo probabilmente è un problema mio – questo shampoo fa pochissima schiuma a meno di non usarlo in quantità copiose e il sovradosaggio può rendere lo shampoo più aggressivo… lo vedete il circolo vizioso?
Altra nota negativa: mi è entrato un giorno negli occhi e ha bruciato come nulla mai. Per me personalmente è bocciatissimo. Non lo riprenderò e non mi sento nemmeno di consigliarlo.

– Infine, il docciaschiuma So’Bio Ethic Cocco e Tiarè: davvero delicato, fa una schiuma leggera e morbida e deterge senza seccare la pelle o irritarla ed anche il profumo è leggero e assolutamente non invadente. Davvero un ottimo prodotto con un ottimo rapporto qualità / prezzo.
L’unica nota dolente è forse il profumo: più che cocco e tiarè (ovvero monoi), io percepivo l’odore del guscio di cocco. Non so se fosse “deteriorata” la mia confezione o altro… Qualcuno di voi l’ha provato? Sa dirmi se l’impressione di odore “sbagliato” l’ho avuta solo io?

PRODOTTI sTERMINATI GIUDY

Ok innanzitutto r.e.s.p.i.r.a.t.e. e poi gettatevi a capofitto nei miei vuoti del mese che non penso sian mai stati così tanti :O

Processed with VSCOcam with f2 preset

– Ecco un’altra vittima delle indicazioni sbagliate del sito di Eccoverde ovvero ho acquistato l’Eau Demaquillante Tonificante Immortelle di So’Bio Ethic credendo fosse un tonico. E invece ta-dah! è un’acqua micellare indicata per lo struccaggio :/
Se la socia è riuscita a farla funzionare brillantemente, io non sono stata così fortunata: a parer mio infatti non strucca brillantemente (direi un “per nulla” per quanto riguarda gli occhi) e soprattutto lascia la pelle appiccicosetta e un po’ tirata, cosa che mi induceva a lavarmi velocissimamente il viso subito dopo.

– Vi ho già parlato dello struccante occhi bifasico di Le Petit Olivier e rinnovo quanto detto: bio, efficace, delicato e *breaking news* ora lo vendono anche da Oviesse!

– La maschera nutriente Plaisirs d’Argan di So’ Bio Ethic ha un colore giallognolo poco invitante ma, una volta provata, la amerete quanto me in quanto aggiunge davvero idratazione alla pelle e si è dimostrata un valido aiuto durante questo inverno. Sconsiglio solamente di applicarla sul contorno occhi e su zone eccessivamente screpolate)

– Questo contenitore trasparente con scovolino (acquistato da Thymiama Milano a poco più di 3 euro) non era pieno di mascara ma bensì di olio di ricino di Marco Viti che ho utilizzato a fasi più o meno alterne sulle mie ciglia per circa 6 mesi. Parlando del contenitore lo promuovo alla grande per la sua comodità (oltre il fatto che è molto più igienico e comodo rispetto al lavare un contenitore vuoto di mascara), per quanto riguarda l’olio di ricino ho sensazioni più o meno alterne: nel momento in cui l’ho applicato con costanza ogni sera ho notato un ispessimento delle mie ciglia (ma nulla su durata o volume) mentre nei periodi di “altalenanza” non mi ha portato risultati. Spero di trovare prima o poi la cura miracolosa alle ciglia sfigatelle prima di fare nuovamente un ciclo di olio di ricino.

– Anche del tea tree oil di Alkemilla vi ho già parlato precedentemente e rinnovo il suo essere fondamentale nella mia vita 😀 . Brufoletti, igiene intima, eruzioni cutanee, scotatture, pruriti, morsicate di insetti, mal di gola: lui è la soluzione.

Processed with VSCOcam with f2 preset

– Sono un’amante dei prodotti Biofficina Toscana per il viso ma per quanto riguarda i capelli proprio non ci siamo :/ Ho provato in contemporanea sia la Maschera Balsamica Ristrutturante che il Balsamo Concentrato Attivo (cheppoi quanto sono stata una piccola dea a finirli praticamente contemporaneamente?!? 😀 ) e per me tutti e due sono un grande no.
Entrambi infatti si sono rivelati molto pesanti sui capelli con conseguente perdita dell’effetto leggerezza ed ingrassamento veloce della cute (e teniamo presente che i miei capelli non hanno particolari esigenze nè son particolarmente grassi!). Mai più proprio.

– Ormai siete abituati al mio dispendio di una crema corpo al mese e questa volta ho seccato il burro corpo al Melograno di Dr. Organic: idratante ma leggero, di rapido assorbimento e… profumatissimo (pure troppo).

EOS è una marca naturale conosciuta per il burrocacao di forma sferica ma nella sua linea ha anche questa crema mani di piccole dimensioni e dal packaging accattivante. Visto il formato contenuto, l’ho tenuta a lungo in borsetta e devo dire che non mi ha mai dato problemi di apertura a sorpresa. Per quanto riguarda la consistenza, è leggera ed abbastanza idratante anche se purtroppo ha un profumo molto intenso fiorito abbastanza persistente non nelle mie corde. Ho già la gemellina rosa pronta per essere utilizzata.

– La promessa dello spray Hair No More di Skin Doctor è la riduzione della crescita pilifera. Vera o non vera, quando la utilizzavo ho riscontrato una leggera (leggera) ricrescita dei peli. Certo non te li elimina :/ Non so se la riacquisterò.

– Dopo la delusione capelli, Biofficina Toscana mi riconquista con la Crema Mani Nutriente e Protettiva dal profumo intenso e buonissimo anche se leggermente maschile. Ottima crema dall’idratazione profonda ma ad assorbimento veloce da ricomprare appena possibile. E’ grazie a lei se quest’inverno non ho mai avuto le mani screpolate.

Crema viso Skin Whitening Cream al Royal Jelly di Dr. Organic ovvero la causa della miriade di campioncini poco più sotto. Motivo? Dopo più di un mese di utilizzo ho notato una secchezza del mio viso come mai successo, pellicine *bleah* a più non posso e nessun indizio di ciò. Pazientemente ho tolto uno ad uno i prodotti che utilizzavo sul mio viso e dopo questi test ho capito infine che è stata causa sua. Poco male, anzichè buttarla l’ho riciclata come crema corpo senza troppe remore.

– Ho provato la crema per il seno Sérum Lift-Fermeté di Cattier per circa 3 mesi e devo dire che non mi ha entusiasmata (almeno non come la precedente di Antos) : molto leggera e rapida di assorbimento non ho però riscontrato nell’utilizzo costante miracoli *LOL* nè miglioramenti nè alcun effetto liftante )neppure momentaneo).

Processed with VSCOcam with f2 preset

Dopo aver tolto dalla mia routine di skincare la sopracitata crema di Dr. Organic, ho dato fondo alla mia scorta di campioncini per capire quale crema acquistare e per dare idratazione a gogo alla mia povera pellaccia.

1a fila

Crema giorno all’olio crudo biologico di Rosa Mosqueta di Bioearth: profumo di rosa abbastanza persistente, di rapidissimo (issimo issimo nel senso che non si riesce a massaggiare praticamente) assorbimento e con una buona idratazione. Ideale per il giorno e da wishlistare per il periodo primavera-estate.

Crema giorno alla Melissa di Dr. Hauschka: una delle mie creme del cuore amata assai gli anni passati, buonissimo profumo limonoso, ottima idratazione e adattissima anche alle pelli grasse. Anche lei ideale per il giorno e per il periodo primavera-estate.

Crema viso antirughe ai principi attivi del lentisco e della pappa reale di Iliana: nessun profumo, molto idratante sul viso e per questo consigliata per la notte o per pelli molto secche. Sicuramente una manna in questo periodo di transizione della mia pelle.

Emulsione viso antiossidante di Biofficina Toscana: mi ha convinta così tanto che… ho acquistato subito il full size! Idratante, di rapido assorbimento ed ideale sia per il giorno che per la notte (quando ne metto un poco di più). Vedremo sul lungo termine se la prima impressione positiva si rivelerà quella giusta.

2 fila

Crema Eterea di Neve Cosmetics: l’avevo già provata in passato e continua la mia impressione positiva su di essa. L’unica nota che stona è il forte e persistente profumo zuccherino: per qualche giorno – aka il tempo di un campioncino – va bene, ma alla lunga può dare fastidio.

– L’Ultra Repair Cream di First Aid Beauty è stata la mia ancora di salvezza quando avevo la pelle disastrata infatti fornisce un’idratazione molto molto moooooolto intensa. Mi è bastata utilizzarla due sere per vedere già la pelle ricompattarsi.

Crema viso idratante ai principi attivi del Mirto, dell’Aloe e dell’Acido Ialuronico di Iliana: ha una profumazione floreale che non mi convince ma come crema è piaciuta davvero molto: idratante e di rapido assorbimento. Da approfondire.

Crema viso lenitiva di Delidea: abbastanza idratante, di rapido assorbimento e soprattutto ultra delicata (applicata anche su una mia amica con couperose). Una marca che mi ha incuriosita.

3 fila

– Anche la maschera Strutturante di Dr. Hauschka ha sicuramente aiutato la mia povera pelle a riprendersi e ricompattarsi. Non so se acquisterei la versione normale (soldi ciaaaaaaaaao) ma la bustina campioncino (è regolarmente in vendita) è utile da avere sottomano.

Siero rigenerante per il giorno e per la notte Dr. Hauscha: ha una consistenza davvero strana quasi gellosa, e l’ho trovata ricca ed idratante. Certo è che tre applicazioni sono poche per capire un siero.

– Davvero un peccato che la BB cream 5-in-1 di Garnier nel colore light fosse un po’ scuretta per me perchè dalla prova fatta mi è sembrata donare un bell’effetto photoshoppato al viso. Magari in estate se solo prendessi un filo di colore in più…

– Uccisi anche i campioncini dei Rouge Allure Gloss di Chanel nei colori 12-Exotique, 13-Affriolant, 18-Seduction e 19-Pirate): la consistenza è molto densa e ciò si avverte anche sulle labbra, i colori chiari si sono rivelati assai pigmentati e sicuramente non sono da bollare come gloss privi di colore.

Annunci

3 thoughts on “Exterminate! Empties Marzo 2015

  1. Ecco, ora ho il dubbio che il balsamo di Biofficina Toscana si dimostrerà troppo pesante anche per i miei capelli (mah…staremo a vedere).
    Gli shampoo Lavera non fanno tantissima schiuma ma io di solito mi ci trovo bene, anche se questo in particolare non l’ho mai provato.

    • Ho sentito parlare bene di altri shampoo Lavera (ad esempio quello al Limone) e in effetti il mio moroso si trova benissimo con quello all’amamelide e alla mandorla…purtroppo non sono stata fortunata con la mia scelta :-/

    • Claudia spero per te di no 😦 devo dire che ho appena provato il balsamo ricci sempre di Biofficina e mi è piaciuto un filo in più ma quello Concentrato non mi faceva durare i capelli più di due giorni :/
      *Giudy*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...