Exterminate! Empties Aprile 2015

Siamo più determinate dei Dalek a terminare tutti i prodotti (o quasi) in nostro possesso. Non ce ne sarà per nessuno: da quelli che amiamo a quelli che non vediamo l’ora di buttare, finiranno tutti STERMINATI.

1

(s)TERMINATI SIMO

Wow wow wow… questo mese sento che sto per fare seria concorrenza alla Socia. Ovviamente mai mi avvicinerò ai suoi standard ma mi sono impegnata e ho dato fondo a un bel po’ di prodottini.

internet-high-five

Vediamo un po’ cosa ho (s)terminato!

20150520_154845

– Dopo mesi di utilizzo assolutamente non costante ho terminato la Fijian Water Lotus Body Lotion di The Body Shop. Questo idratante corpo ci era stato dato in omaggio dall’azienda la scorsa estate ed io e la socia ce lo siamo “smezzate” anche se ho impiegato davvero tantissimo a finirlo: mentre adoro follmente i burri e i sorbetti corpo di TBS, non sono una fan delle loro lozioni. Non fraintendemi, sono delle buone lozioni che fanno il loro lavoro ma non mi lasciano la pelle idratata per tutto il giorn come fanno invece i burri. Ovviamente la profumazione è paradisiaca e quindi mi sono trovata a usare questo prodotto più per profumare che non per idratare.

– Altro prodotto corpo terminato è stata la Crema all’Acido Glicolico 12% di Fitocose che ho utilizzato soprattutto su gambe e braccia dove ho la pelle un po’ più “spessa”. A me è piaciuta molto: l’ho trovata idratante (a lungo) e l’azione esfoliante è stata delicata ma efficace. Personalmente ho visto la pelle delle mie gambe farsi più morbida e – sto per dire una cosa schifosa sorry – ho notato anche meno peletti incarniti *bleah!* vi avevo avvisate. Ci tengo a dire che questo è quello che ho notato io, sulla mia pelle, con un utilizzo non regolare. Ad esempio la Socia che è millemilavolte più costante di me con gli idratanti, non ha riscontrato grande efficacia del prodotto. Che dire… questione di pelle! (mi sembrava giusto riportare però anche pareri contrari al mio 😉 )

– Mi ha lasciata anche Veganese/Shining di Lush, il mio balsamo per capelli preferito in assoluto. Ecco, di questo balsamo mi piace tutto tutto: ammorbidisce i capelli senza risultare unto e senza appesantirli, li rende lucidi e con l’utilizzo più vitali ed inoltre avrete la chioma profumata di limone per giorni. Ovviamente, non contenendo siliconi, non è uno di quei balsami che appena messo dà la sensazione tattile di capelli lisci (l’acqua che scivola via, per intenderci) ma, se portate pazienza, una volta sciacquati e asciugati i capelli avrete dei risultati visibili. Io devo assolutamente riprenderlo anche se ho già un altro balsamo aperto ma… almeno una volta a settimana voglio immergermi in quel profumo energizzante!

– Ho finalmente finito la CC Cream di So’Bio Etic. Questo prodotto non mi è dispiaciuto in quanto consistenza e durata: più leggero della BB cream ma sempre molto coprente e durata assolutamente paragonabile. Il colore però è totalmente inadatto a pelli chiare, non importa che sia agosto o gennaio: è troppo giallo per un sottotono rosa o neutro-rosato e troppo scuro a meno che non siate al mare e dedite all’abbronzatura (protette, mi raccomando!). Per me è un addio :-/

– Due pareri rapidissimi su due campioncini. Il primo è il famoso Fluido Idratante Corpo al Peperoncino di Biofficina Toscana. Non posso dare un parere su effetti a lungo termine avendone provata solo una bustina, ma come idratante mi è piaciuto: assorbimento rapido e idratazione prolungata. Ora voglio provare the real thing! Purtroppo invece piccola delusione dallo shampoo al Cedro e Finocchio di Alkemilla. Qui devo fare una premessa: io non so lavarmi i capelli con prodotti eco-bio evidentemente, è infatti difficile che un prodotto con queste caratteristiche mi faccia sentire la testa pulita a meno che non faccia dalle 2 alle 4 passate di shampoo (davvero troppe!). Con questo shampoo ho avuto la stessa esperienza: ho usato tutta la bustina per fare due “shampi” e ho poi dovuto fare una terza passata con il mio shampoo per sentirmi finalmente la cute pulita. Sarà che sono abituata alla schiuma e alla sensazione “sgrassante” dei pessimi tensioattivi aggressivi contenuti in quasi tutti gli shampoo, ma non posso nemmeno usare una boccetta di prodotto al mese. Peccato.

20150520_154934

– Ho terminato anche le Facial Towelettes (aka salviette) di Yes to Cocumbers. Uso le salviette struccanti solo in viaggio e devo dire che con queste mi sono trovata benissimo. Il formato piccino le rende pratiche da tenere in borsetta, struccano abbastanza bene e sono davvero delicate (niente bruciori, pelle irritata, etc.).

– Sono arrivata alla fine della mia seconda confezione di Pomata per Labbra di Dr. Hauschka e devo dire che… .non mi è piaciuta come la prima. Forse perché nel frattempo ho provato balsami labbra curativi migliori (hello, Labiplus!), ma ricordavo questa pomata come super idratante e invece l’ho trovata più idratante di un normale burrocacao… ma niente da farmi girare la testa. A volte si cambia idea 😉

– Bye bye anche all’ennesimo burrocacao Eos, questa volta al Passion Fruit in una graziosissima confezione lilla. Anche in questa profumazione si è rivelato top, il mio burrocacao preferito hands-down. Continuo a consigliare di provare questi balsami labbra ma assolutamente di trovare qualcuno che vada in Nord America e ve li porti a casa. Questi affari si trovano spesso a 3-4 dollari da Wallmart… pagarli più di 10 euro come accade a Milano (da Annex Rinascente Duomo, nda) di questi tempi è assurdo. Seriamente. Assurdo.

– Fine anche dell’ennesima matita per sopracciglia di Kiko. Io uso la 03 che dovrebbe essere adatta alle bionde ma ha un sottotono caldo che la rende quasi ramata (perfetta quindi per i capelli rossi). Adoro questa matita: sottile, non troppo dura, non troppo morbida, colore perfetto, durata eccezionale e abbastanza economica. Il rapporto qualità/prezzo la rende la mia preferita in assoluto e continuo a ricomprarla 🙂

(s)TERMINATI GIUDY

Processed with VSCOcam

– Da quando Queen Lisa Eldridge ne ha parlato, lo struccante occhi bifasico di Nivea è diventato un passo fondamentale della mia routine serale per struccare delicatamente e velocemente gli occhi. Questa nuova formulazione poi è ancora più efficace e riesce a togliere chili di eyeliner e mascara con una sola passata.

– Spremuto fino all’ultimo anche il contorno occhi antirughe Biofficina Toscana che utilizzavo sia la sera che la mattina. Valutazione positiva: ottimo come idratante, non troppo grasso anche se per la parte antirughe non ho notato miracoli dell’ultima ora. In cerca di altro…

– Sicuramente il balsamo labbra nutriente protettivo Longè finisce nella top ten degli empties più sofferti. Nei mesi scorsi ho avuto le labbra tormentate da pellicine, screpolature e addirittura tagli (mai successo) e SOLO LUI mi ha salvata. Grazie alla socia per l’ottimo consiglio!

– L’olio d’argan di Omnia Botanica è stato uno dei jolly dell’ultimo anno e mezzo ogni qualvolta avvertivo che la crema (corpo o viso) non fosse abbastanza nutriente: ne mettevo qualche goccia all’interno e voilà ecco una super idratazione. Ottimo anche sul contorno occhi come sostitutivo di una crema specifica. Penso lo riacquisterò dopo l’estate.

– Ormai sapete che sono un’affezionata dei burrocacao EOS e ne ho una scorta quasi eterna 😀 Questo mese ho terminato quello al profumo Raspberry e confermo: ottima idratazione e packaging delizioso.

– Uno dei passi fondamentali della mia routine mattutina e serale prevede il detergente solido de Il Calderone di Gaia combinato con la spugna konjac. Adoro come  questa spugna naturale lascia la mia pelle: vellutata, pulita e più brillante. La versione rossa Red Clay di The Konjac Sponge Company si rivela una delle mie preferite.

– All’inizio avevo provato ad utilizzare il fondotinta Flat Perfection di Neve Cosmetics come fondotinta ma… bocciato: mi evidenziava qualsiasi screpolatura, secchezza ed imperfezione della pelle. In seguito ho poi provato a riciclarlo nel ruolo di cipria e svolge perfettamente questo ruolo riuscendo a mattificare senza però creare uno strato. Il packaging purtroppo è deboluccio: pur lasciandolo sempre sulla mia vanity table mi si è spezzato dopo breve tempo.

Processed with VSCOcam

Shame on me per non essermi ricordata la review della socia sullo shampoo Phytocitrus di Phyto. Purtroppo devo confermare le sue impressioni ovvero che secca mortalmente i capelli. Grazie al cielo era una minisize ma è stato davvero faticoso terminarla!

– In contrapposizione allo shampoo di Phyto, quello di Lovea all’Argan ingrassa i capelli terribilmente. Per compensare due shampoo pessimi, li ho utilizzati alternati in modo da non ingrassare o viceversa sgrassare troppo la mia chioma tormentata.
Anche se super economico, è decisamente un mai più.

– Morbido sulla pelle, leggermente profumato di latte alla vaniglia e bio: questo bagnoschiuma al Latte d’asina di So’Bio Etic è sicuramente promosso. Astenetevi se cercate tanta schiuma, questo è molto moderato.

– Come al solito terminato e già riacquistato il solvente per unghie senza acetone Cien: toglie lo smalto efficacemente, è senza acetone e pure economico.

– Cerco sempre di avere a portata di mano un igienizzante mani e questo alla lavanda di Nature Republic si è rivelato perfetto visto il suo formato mignon. Il profumo alla lavanda è leggero e si avvertono più le note alcoliche ma la cosa non mi ha provocato fastidi.

– Mai burro corpo fu più odiato e – addirittura! – cestinato. Giuro che ci ho provato a farlo funzionare ma questo al karitè di Lovea è pessimo: ultra ultra compatto tanto che non si riesce a lavorare con le mani nè sulla pelle.
Presa da un impeto d’ira ho provato anche a scioglierlo sul termosifone ma questo ha creato un ammasso di olii da una parte e un agglomerato di crema dall’altra. Mai mai mai mai mai mai più.

Processed with VSCOcam

 – Avete presente come sta la vostra faccia post hangover? Bhè io per ovviarea questo tremendo quadretto, amo in questi casi utilizzare i patch come questi labbra/occhi Instant Lift di IncaRose. Devo dire che questi patch si sono rivelati efficaci per i segni ai lati delle labbra mentre per gli occhi sono meglio quelli da appoggiare direttamente sull’occhiaia. Da avere sempre a portata di mano in caso di necessità!

– Mese di shampoo questo. Dopo aver terminato quanto sopra, ho provato sia il sample dello shampoo Extravergine che quello  Girasole & Arancio Dolce entrambi de La Saponaria. Se il primo si è rivelato delicato e leggero senza infamia e senza lode, il secondo mi ha reso i capelli stoppa. Sarà un caso? Per ora li allontano dalle mie wishlist.

– Fatto fuori dopo più di un anno l’olio per massaggi I Love Me di Lush (per intenderci quello a forma di cuoricino). Non mi ha entusiasmato più di tanto sia per il profumo sia per la sua consistenza troppo dura.

– Idratante ma non troppo, la crema mani Antos potrebbe essere una buona soluzione per le mie mani estive.

– Era tanto tempo che desideravo provare il fluido corpo al peperoncino di Biofficina Toscana ma non mi ha entusismata il suo odore speziatello. Considerando poi che io utilizzo chili e chili di crema corpo, questo è decisamente costoso per le mie stime.

– Dopo le precedenti esperienze coi prodotti capelli di Biofficina Toscana, volevo sbolognare velocemente il sample di questo Balsamo Volumizzante Protettivo. Poi, per amore della ricerca 😀 , ho deciso di provarci ugualmente e devo dire che l’ho trovato meglio rispetto al balsamo classico: risulta meno pesante sui capelli (anche se per me continua ad essere eccessivo) e offre un buon potere volumizzante. In forse.

– Non so da quanto tempo avessi questo dischetto effervescente de I Coloniali ma – in un impeto di ordine e pulizia – l’ho provato per la pedicure (il profumo non mi sconfifferava abbastanza per farci un bagno intero) e devo dire che non mi ha dato molte soddisfazioni a parte il regalare un colore verde-mare all’acqua. Decisamente inutile.

– Felice come una pasqua di questo campioncino del nuovo fondotinta Nude Air di Dior che ho così potuto provare per due applicazioni. E’ vero, il colore non era il mio-mio, ma essendo molto leggero non mi ha fatto effetto mascherone o altro. Sinceramente l’ho trovato… uguale al Dream Wonder Nude di Maybelline (da noi già recensito qui) sia per consistenza che per effetto finale. A che pro cambiare?

Annunci

One thought on “Exterminate! Empties Aprile 2015

  1. Pingback: EXTERMINATE! Empties Maggio 2015 | Big Dreams on a Budget

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...