Focus ON | Crema idratante protettiva SPF100 Anthelios KA. La Roche-Posay

20150915_102149

Il succo di questo post è che Queen Lisa ha sempre ragione. Sapevatelo. (E continuate a leggere per scoprire perchè 😉 )

Per l’estate sono sempre in cerca di una crema idratante con un fattore di protezione più alto. La mia idea, un po’ utopica lo ammetto, sarebbe quella di trovare una crema idratante possibilmente senza siliconi, con qualche principio attivo adatto alla mia età (antiossidanti come se piovessero), e un buon fattore SPF. Dato che questa chimera ancora non l’ho incontrata (ma se qualcuno ha idee in proposito mi scriva please!), ho pensato di provare ad affidarmi alla farmacia.

Mi è stata consigliata la crema idratante protettiva quotidiana Anthelios KA di La Roche-Posay che vanta un SPF100!!! Sempre a caccia di protezione dai raggi solari, sia per motivi di salute che cosmetici, mi sono lasciata tentare da questo prodotto.

Iniziamo con l’inci: Aqua / water C12-15 alkyl benzoate Glycerin Ethylhexyl salicylate Titanium dioxide [nano] / titanium dioxide Bis-ethylhexyloxyphenol methoxyphenyl triazine Butyl methoxydibenzoylmethane Alcohol denat. Ethylhexyl triazone Dimethicone Octocrylene Pentylene glycol Stearic acid Potassium cetyl phosphate Methyl methacrylate crosspolymer Nylon-12 Synthetic wax Aluminum hydroxide Ammonium polyacryldimethyltauramide / ammonium polyacryloyldimethyl taurate Caprylyl glycol Disodium edta Drometrizole trisiloxane Glyceryl stearate Glycine soja oil / soybean oil Hydroxypropyl methylcellulose Isopropyl lauroyl sarcosinate Palmitic acid Peg-100 stearate Phenoxyethanol Stearyl alcohol Terephthalylidene dicamphor sulfonic acid Tocopherol Triethanolamine.

Come potete ben vedere, siamo lontani anni luce dall’ecobio e anche dalla presenza di principi attivi interessanti. Al momento dell’acquisto ho pensato che avrei compensato questa notabile assenza con l’aiuto di un siero specifico. Il fatto che fosse un prodotto di La Roche-Posay, quindi a base di acqua termale, e che avesse un SPF così alto, combinato con il prezzo decisamente allettante (la si trova in commercio tra i 15 e i 21 euro, decisamente ottimo per 50ml di prodotto), mi hanno infine convinta all’acquisto.

Come indicato sulla confezione, questa crema è un idratante quotidiano ma non è resistente all’acqua, quindi in caso di esposizione prolungata al sole (mare, piscina, montagna, etc) non è adatta. Sempre leggendo le istruzioni d’uso, si promette una crema leggera e non unta. Infine, la confezione è molto pratica, con dosatore “push” che preserva l’integrità del prodotto.

Dopo alcuni mesi di utilizzo cosa posso dire? Sono due le considerazioni principali.

La prima, totalmente colpa/fissazione mia, è che non sono riuscita ad andare oltre l’assenza di principi attivi validi, per cui molto spesso ho usato questa crema in combinazione con siero antiossidante e/o crema idratante. In effetti ogni volta che l’ho utilizzata senza una base idratante vera sotto, mi è sempre sembrato che la pelle a fine giornata fosse più secca e asfittica.

La seconda, e qui arriviamo a Queen Lisa, riguarda invece la reazione della mia pelle ad un uso prolungato di questo prodotto. Dopo qualche giorno infatti, ho notato i pori farsi più visibili e una serie di arrossamenti e brufoletti comparire sulle guance. Non se se questo sia dipeso interamente dalla composizione chimica del prodotto (come suggerito dal video di Lisa) o dal fatto che contrariamente alle promesse questa crema sia molto più unta di quanto atteso, so solo che ogni tre/quattro giorni di utilizzo, dovevo fermarmi per qualche giorno per far riposare la pelle, e questo è un controsenso!

Infine, non ho amato nemmeno applicazione e finish di questa crema. Una volta messa sul viso, anche in piccole quantità – ma si sa che non è possibile lesinare troppo su prodotti con SPF altrimenti si perde la protezione – questa crema risulta bianca. Anche quando si assorbe, sembra sempre che la pelle resti di un mezzo tono più chiara di quanto non fosse prima dell’applicazione. E il lucido. Non ho mai avuto la pelle così lucida, nemmeno dopo applicazione della Strobe Cream.

Insomma, ho davvero poco di buono da dire su questo prodotto. Sicuramente protegge bene dal sole ma il contraltare sono pelle lucida, arrossamenti e brufoletti e pelle non perfettamente idratata a meno di non usarla in combo con altri prodotti. Decisamente un no.

Queen Lisa ha sempre ragione e credo che il prossimo anno mi fermerò a un SPF30, massimo 50 e continuerò la ricerca del mio prodotto con inci migliore 🙂

Annunci

3 thoughts on “Focus ON | Crema idratante protettiva SPF100 Anthelios KA. La Roche-Posay

  1. in realtà questa crema nasce come protezione solare in particolare per pazienti con cheratosi attiniche quindi solitamente anziani o trapiantati notoriamente con pelle secca, quindi non adatta a chi ha pelle grassa…per chi vuole un fattore di protezione alto con pelle meno secca la Roche Posay ha tutta una gamma di solari adatti (per es la crema tocco secco)…Manuela P.S. sono dermatologa 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...