“The Danish Girl” ovvero della potenza del makeup

Talvolta un rossetto serve a trasformarci, a farci sentire più coraggiose e ardite oppure più romantiche e civettuole.
Talvolta basta una sola passata di colore perchè emerga una parte di noi che magari aveva paura a palesarsi mentre ora la esponiamo sotto gli occhi di tutti.
Talvolta ancora un makeup complesso riesce a mutare i tratti permettendoci di pescare a piene mani dalle nostre stesse fantasie e trasformarci in ciò che vorremmo (magari solo talvolta) essere.

eddie-redmayne-the-danish-girl-poster-003

The Danish Girl è la storia del pittore danese Einar Wegener (lo spettacolare Eddie Redmayne, già vincitore lo scorso anno dell’Oscar per il film La teoria del tutto) a cui bastano un paio di calze di organza, un rossetto corallo ed una parrucca per trasformarsi nella timida Lili. E’ proprio la scena della trasformazione da Einar a Lili – una delle più emozionanti del film – in cui diviene palese il punto di non ritorno, o meglio, il punto di arrivo in cui Einar si rende conto che non è più un uomo e quindi non è più Einar: nella negazione di sè, egli trova la strada per rinascere con nuove vesti (metaforiche e fisiche) come una novella araba fenice.

All’inizio della storia conosciamo e ci affezioniamo ben presto ad Einar, un brillante pittore degli anni ’20 realmente esistito innamorato del suo lavoro e della moglie Gerda (l’astro nascente la spettacolare Alicia Vikander) che poco a poco si rende conto che la vita non è solo l’ennesima riproduzione della palude vicino a cui è nato, ma è fatta anche di negligè di seta, righe di eyeliner e scarpe coi tacchi. Se all’inizio Einar gioca ad essere una donna aiutandosi con trucco e parrucco, in seguito egli *diventa* donna e non riesce più fare a meno di tutti quegli “ammennicoli femminili” che l’hanno aiutato nella trasformazione, scoprendo che una donna è anche ciò che indossa e ciò che la trucca.

Siamo tutti d’accordo che non basta un rossetto a far divenire Donna (D maiuscola obbligatoria) una donna biologica nè trasformare un uomo in donna, ma aiuta. Aiuta a vedersi in un’altra ottica, a piacersi di più e magari a *riconoscersi*. Questo è il potere del makeup: farci credere di poter essere diversi, di poterci trasformare, di poter cambiare o più semplicemente di potere trovare finalmente noi stessi. E se a voi sembra poco…2

Il film giunge in un periodo storico in cui il transgenderismo, dopo essere stato legato per anni a disturbi psichiatrici e/o ambienti di prostituzione, è all’inizio della sua strada per essere accettato pubblicamente in maniera positiva anche grazie alle figure di Laverne Cox (una delle protagoniste del telefilm Orange is the new black) e la ormai famosissima Caitlyn Jenner (ei fu Bruce Jenner, olimpico e padre delle divette Kylie e Kendall). E’ quindi il momento adatto perchè la storia vera di Einar Wegener venga raccontata al pubblico e crei un dibattito positivo.

1

Ma ora vi cedo la parola: una persona nasce donna oppure una persona può *divenire* donna? Siete curiosi di vedere questo film?

Giudy

Annunci

4 thoughts on ““The Danish Girl” ovvero della potenza del makeup

  1. Io sono dell’opinione che donna ci si diventa. Ci sono tantissimi uomini che sviluppano una sensibilità femminile maggiore di tantissime donne. Per cui donne ci si può diventare. E non vedo l’ora di vedere questo film! Il mio posto al cinema è già prenotato! ♥

  2. Decisamente un tema molto discusso di questi tempi, e per fortuna! Per alcune il makeup è accessorio quotidiano ma per tante persone (maschi e femmine) significa trasformazione e empowerment. C’è tanto da dire, ma brava giudy per aver tirato fuori l’argomento.
    Per me makeup sarà sempre modo di espressione e di coccole, per tirarmi su e mostrare al mondo che ci sono! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...