TAG | #Fallinlove: episodio 5, Fog

Innamorate dell’autunno, non potevamo esimerci dall’entrare anche noi nella squadra del #tag Fall in Love  ideato da Caffèlatte For Breakfast. Questa settimana si parla di nebbia. O cipria. Ammettiamo di non averlo capito completamente xD ma ci lanceremo in questo nuovo capitolo 😉

la nebbia cipriata di SIMO

fog

Prima di incontrare lei, la mia cipria perfetta doveva essere sottile, leggera e opacizzante. Pelle di porcellana e tutto il resto.

Poi, complice un regalo di Natale, ho avuto per le mani la mia prima Ambient Lighting Powder di Hourglass e la mia idea di cipria è cambiata totalmente. La tonalità che ho scelto – in base al mio tono di pelle e all’uso che ne volevo fare – è la Diffused Light: descritta come un giallo caldo pallido e tenue (“soft warm pale yellow”) è perfetta per le pelli chiare e per un uso quotidiano su tutto il viso.

Questa Ambient Lighting Powder funziona come una normalissima cipria compatta infatti è una polvere sottilissima e leggera (quasi impalpabile) che fissa perfettamente il trucco senza appesantire l’aspetto della pelle. La particolarità di questo prodotto però – che è anche la vera ragione per cui me ne sono innamorata – è il finish che regala alla pelle: grazie a particelle luminose e riflettenti davvero molto sottili, dona alla pelle un aspetto airbrushed, è come se la pelle irradiasse luminosità dall’interno.

Non posso davvero più farne a meno 🙂

la nebbia cipriata di GIUDY

1

Se mirate ad una base impeccabile non bastano solo un ottimo fondotinta (ed un ancor più ottimo correttore) ma occorre necessariamente una spolverata di cipria per il tocco finale, soprattuto se come me soffrite di lucidità cronica sulla zona T ovvero fronte, naso e mento.

Nella mia lunga carriera makeupposa, ho provato diverse ciprie (non un’enormità… solo a me questo genere di prodotto dura tantiiiiiiiiissimo?) ma quella con cui mi sono trovata meglio e che è venuta maggiormente incontro alle mie esigenze, è sicuramente la Cannes di Neve Cosmetics che fissa il makeup perfettamente, non sbianca, non riflette in foto e soprattutto mantiene la zona T mattificata per almeno 5/6 ore. La mia preferenza va alla cipria Cannes rispetto alla celebre sorellina Hollywood (sempre di Neve Cosmetics) anche perchè sottolinea meno le pellicine – mio nemico giurato *sic* – che mi compaiono soprattutto ai lati del naso e sul mento.

Unico svantaggio di questa cipria è l’essere in polvera libera che reputo decisamente meno comodo del formato compatto (soprattutto quando si tratta di viaggiare o anche solo di portarsela con sè quando si sta fuori tutta la giornata): signor Neve, ci dia qualcosa di solido!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...