Exterminate! Gennaio 2016

Siamo più determinate dei Dalek a terminare tutti i prodotti (o quasi) in nostro possesso. Non ce ne sarà per nessuno: da quelli che amiamo a quelli che non vediamo l’ora di buttare, finiranno tutti STERMINATI.

1

(s)terminati SIMO

Sarà che con l’imminente trasloco sto cercando di alleggerire la casa e ho l’istinto di terminare tutto, ma questo mese sono stata davvero brava! (pat pat sulla mia spalla).

Volete vedere cosa ho finito? 20160208_095639

Lo shampoo Soin Douceur di Caudalie è delicato, molto delicato, fin troppo delicato. Avete presente quegli shampoo che quasi non fanno schiuma e che sono morbidi e lattiginosi? Ecco, più o meno così. Se è andato alla grande sulla cute delicata del moroso, sui miei capelli lunghi si è rivelato poco lavante.

Sorpresa positiva lo shampoo alla Mandorla Dolce e Loto di Ultra Dolce: in questo caso si è rivelato troppo aggressivo per la cute di moroso, ma è andato benissimo per me. Senza parabeni, petrolati etc è lavante e lascia i capelli leggeri. Ed è biodegradabile! Ottimo per me e per l’ambiente 🙂

Un nì e un no bello deciso per due prodotti Phyto. Il primo è il Phitodefrisant, un gel che applicato sui capelli bagnati dovrebbe tenere a basa l’effetto crespo/elettrico e disciplinare i capelli. L’effetto c’è ma non è esaltante (per dirla tutta, trovo un effetto analogo col termoprotettore di Adorn che non è destinato a disciplinare i capelli!), forse funziona meglio su chi non ha il problema della cresta leonina che mi ritrovo io. Nì.
Invece no, no e ancora NO al Secret de Nuit. Questa crema idratante per capelli è la controparte notturna delle famose Phyto7 e Phyto9; peccato che, a parte il profumo paradisiaco, questa crema non idrati per nulla i capelli (o almeno con me non ha funzionato) e li appesantisce tantissimo. Peccato, anche perché costa tantino (l’avevo pagata intorno ai 28 euro!). Ridiciamolo: NO!

Passiamo ai prodotti corpo. Addio alla Skinfood di Weleda, una crema pastosa (ricorda un po’ la pasta fissan), con un ottimo profumo agrumato e davvero perfetta per dare sollievo e nutrimento alla pelle disidratata. Ottima sulle mani screpolate, i talloni e i gomiti. Da non confondere con un idratante: non vi darà l’effetto seta ma, con qualche applicazione consecutiva, la pelle torna nuova 🙂

Addio con lacrime e dolori al formato maxi della mia crema corpo preferita nonché best crema corpo evah! (sì, mi permetto di dirlo). Sto parlando della crema Burt’s Bees con Burro di Karitè e Vitamina E. Non è profumata, è fluida tanto da assorbirsi velocemente e lascia la pelle morbida ed elastica per tutta la giornata. Io la adoro. Purtroppo in Europa non ho mai visto questo comodissimo super formato ma si trova solo il formato normale. Io la amo. ❤

20160208_095744Finite le salviettine esfolianti Yes to Grapefruit e… sono già in wishlist per essere ricomprate. Per me sono comodissime per un’esfoliazione leggera soprattutto quando si è in viaggio oppure quando non si ha troppa voglia di trafficare con maschere e trattamenti. L’odore è terribile, ma lasciano la pelle fresca e luminosa e quindi le perdono 😉

Dopo averlo riciclato per la doccia, questa volta do l’addio definitivo al Micro Polish Cleanser di REN, probabilmente il miglior esfoliante viso mai provato anche se la confezione infinita han fatto sì che si rovinasse prima della fine (ecco perché l’ho riciclato come esfoliante per le gambe!).

Esperienza drammatica con la maschera Skin Polisher al Miele di Montagne Jeunesse. Non mi è mai capitata una cosa del genere: inumidito il visto e applicata la maschera, ho sentito la pelle bruciare tantissimo. Ho sciacquato subito la maschera e la mia faccia era paonazza! Credo di aver avuto una reazione allergica a qualche ingrediente, per questo motivo non posso dirvi se questa maschera sia buona o meno, evidentemente io e lei non siamo compatibili. Peccato perché mi ispirava tantissimo.

Dalla reazione allergica mi ha salvato la maschera gel al Bamboo di Nature Republic che ha una consistenza stranissima: un tessuto gelloso davvero difficile da applicare; eppure l’effetto è davvero strepitoso: una volta rimossa la mia pelle era tornata di un colore normale ed era tonica e super idratata. Promossa.

20160208_100004L’acqua micellare Triple Action Cleansing Water di Sephora resta una delle mie preferite: strucca benissimo e non mi secca la pelle (ma c’è chi è di parere contrario). Io l’ho usata ormai in tutti i formati e quando mi trovo da Sephora con un 20% tra le mani ne prendo sempre una boccetta, per la serie “non si sa mai”.

Finiti gli step 2 (esfoliante a base di acido glicolico), 3 (crema nutriente notte), e 4 (crema idratante giorno con spf) del programma Iper-Ringiovanente di Dr. Taffi. Ho adorato questo Kit e l’ho trovato super efficace per rendere la pelle levigata, compatta e vedere una riduzione di segnetti di espressione (la mia persistente ruga-del-disappunto sulla fronte è ormai una lineetta che emerge solo post bagordi – aka maratone telefilmiche fino a tarda notte). Inoltre anche punti neri e altre impurità si sono notevolmente ridotte. Con l’uso continuativo (ho iniziato il kit il 5 ottobre e ho seguito il programma fino a fine novembre, poi pausa vacanze e ripresa a gennaio… fino alla fine dei prodotti) ho trovato davvero un grande miglioramento della condizione generale della mia pelle e sicuramente ripeterò in autunno.

Terminato anche il mio stick al tea tree oil Witch Hazel di Boots. Prodotto pratico ed efficace su piccoli brufoletti o aree bisognose di cure speciali. Appena rimetto piede in un Boots, questo stick torna a casa con me!

E infine *rullo di tamburi* ho terminato un fondotinta!!! Ebbene sì, non so nemmeno io spiegare l’emozione nel vedere terminare una boccetta di fondotinta. Il prodotto in questione è il Dream Wonder Nude di Maybelline (ve l’avevamo recensito qui) e l’ho usato ogni giorno per quasi un anno. E’ il mio fondotinta preferito. Ma veniamo alle note dolenti: Maybelline cara, ma che fine ha fatto questo fondotinta? Perché è sparito da ogni supermercato/profumeria dove lo trovavo abitualmente? Sono un po’ in crisi. L’altro problema è ovviamente relativo alla nouance. Io utilizzavo il numero 10 Ivory, che mi sono fatta portare dal Belgio perché ovviamente in Italia non si trova (siamo sempre tutte mediterranee o perennemente abbronzate secondo le case cosmetiche). Per ora il fondotinta in questione pare essere ancora reperibile su Asos ma spero seriamente che Maybelline non lo tolga dal commercio. Sì, Maybelline, sto parlando con te 😉

(s)terminati GIUDY

Dicono che a gennaio si debba partire col piede giusto indi… sterminatrice il primo mese dell’anno, sterminatrice tutto l’anno 😉

Processed with VSCO with f2 presetSkincare

Processed with VSCO with f2 preset

Poteva mancare il solito struccante bifasico Nivea? Ovviamente no: economico ed ottimo per togliere ogni residuo anche del mascara più tosto.

Da brava copiona, avevo letto il post di lode di Simo sulle salviettine schiarenti Yes To Grapefruit e ho voluto provarle assolutamente dal momento che sono sempre alla ricerca di un prodotto che schiarisca la mia macchietta solare che ho (ed odio) vicino all’occhio destro. E’ vero che sono stata incostante nel loro utilizzo ma non ho notato miglioria di sorte e le accorpo ai prodotti leggermente esfolianti.

Prima o poi aprirò un capitolo a parte sui burrocacao Addolcilabbra di Alkemilla (questo terminato è Mandorlatte) perchè sono ottimi a livello di idratazione e hanno profumi gustosissimi. Li amo e li ricompro uno via l’altro.

Questo mese ho anche terminato tre dei quattro step (il n. 4 ovvero la crema idratante giorno con spf terminerà a breve) del kit glicolico Dr Taffi di cui vi avevamo parlato qui. Confermo le impressioni post utilizzo totale ovvero ho notato una riduzione di pellicine e punti neri e una pelle compatta. Per quanto riguarda la famosa macchietta di cui ho parlato anche più sopra, è ancora li ma conto di disfarmene con il glicolico 12% che sto iniziando in questi giorni 😉 .

Per struccare o applicare il tonico, ideali i dischetti di cotone Esselunga: sono belli compatti e le due parti di cotone sono cucite saldamente indi pollicione su per loro che non si disfano neppure se le strapazzi. Non ho ancora trovato una marca che li sostituisca efficacemente.

Terminate anche le cartine assorbi-sebo All about matt! di Essence: leggere e compatte sono comodissime da portare in borsetta (più di una normale cipria) e compiono degnamente il loro lavoro. Avvertimento: sono sì efficaci ma non garantisco che riescano a tenere a bada una pelle molto grassa o una pelle mista nel periodo estivo. Per ora le ho ricomprate nuovamente.

Processed with VSCO with f2 presetTa-dah! Ci sono andata giù pesante con le maschere viso in questo mese! Sarà che le feste mi hanno aiutata col rilassamento o sarà che ho necessitato di smaltimento bagordi al loro termine 😉 .
Ho fatto una scorpacciata di maschere monodose viso Montagne Jeunesse (che io utilizzo in circa 2/3 volte) e ho trovato molto buone quella della linea “cioccolatosa”. Se dovessi fare una top 3 direi che mi sono piaciute in ordine 1) Hot Chocolate: profuma di cioccolato all’arancia, una volta applicata sul viso è tiepida (aaaaaaaaa ❤ ), toglie qualsiasi schifezza dalla pelle ma rimane super delicata e non la secca come le classiche maschere a base argillosa; 2) White Chocolate: profuma di cioccolato bianco, pulisce la pelle ma anche lei non la secca, direi che è meno efficace della precedente; 3) Chocolate: profuma di budino al cioccolato ed esiste il serio rischio di leccarsela dal viso xD , anche lei pulisce la pelle senza seccare ma è fin troppo delicata ovvero non ha un alto potere detergente.
Sempre di Montagne Jeunesse, ho utilizzato anche la maschera Sauna – anche lei detergente e riscaldante ma non efficace quanto la Hot Chocolate e piuttosto blanda – e la Aloe Vera Face SPA che è una maschera vera e propria in cotone e che dovrebbe lenire e depurare la pelle ma obiettivamente non mi ha dato chissà quali risultati. Sicuramente queste ultime due non le ricomprerò.

Passando alle altre mascherine monodose, ho utilizzato con soddisfazione la Organic Snail Gel di Dr Organic e mi è piaciuta davvero tanto: dona subito alla pelle un aspetto compatto e levigato. Voglio prenderne un boccione (e farmici la doccia 😀 ).
Idratante (ma non levigante) invece la maschera di Lavera Faces-Bio-Wildrose: ottima per il prezzo che ha (circa 2 euro) e da tenere in casa durante le emergenze-pelle-secca anche se le ho preferito la sorella Rassodante.

Bodycare

Processed with VSCO with f2 preset

Sterminato velocemente il campioncino del bagnoschiuma Prince Charming di Lush uscito in edizione limitata per San Valentino. Andate pure a sniffarlo in negozio ma sappiate che sulla pelle è decisamente migliore (indi se potete fatevi dare un campioncino anche voi!): il suo mix di melograno e pompelmo è davvero vitalizzante ed il suo colore fuxia mette di buonumore. Un vero Principe Azzurro della doccia 😉

Diciamo ciaociao anche all’accoppiata fluido e crema corpo Basis Sensitiv di Lavera: profumo leggermente limonoso e idratanti mi sono piaciuti e penso li ricomprerò. Unico punto a sfavore è il fatto che bisogna stenderli con un certo vigore dal momento che tendono a lasciare strisciate bianche (it’s bio, baby!).

Purtroppo è finita anche lei ovvero la crema mani Menta & Limone de La saponaria (anche di lei vi avevo già parlato qui): profumo di mojito alla menta *.* e idratante il giusto sulle mani. Ottima soprattutto in ufficio quando pensi di meritarti una sbronza xD

Finalmente terminato con fatica l’olio da massaggio Atmosfere d’Oriente (recensito qui insieme a tutti gli altri prodotti de Il Calderone di Gaia): durissimo da stendere sul corpo al limite dell’inutilizzabilità sia su pelle asciutta che umida. Il profumo a base di mirra non mi ha fatta impazzire. Insomma un doppio ciao.

Terminato in un mesetto il bellissimo vasetto di bagnocrema Delizia di riso di Olos, una vera e propria crema che a contatto con l’acqua fa un sacco di schiuma. Delicato e assai schiumogeno, ha come contro il barattolo che è sì bellissimo ma che sotto la doccia rischia di imbarcare acqua e passare dunque dallo stato cremoso a quello acquoso fin troppo velocemente.
Sempre di Olos ho provato anche le pastiglie effervescenti per doccia ma devo dire che non mi hanno per nulla colpita: non solo sono arancioni e sembra ti piova addosso acqua arancione (vanno infatti “agganciate” al soffione tramite una sorta di cuffia con i fori) ma non profumano neppure particolarmente. Alla faccia dell’effetto doccia aromatica…

Questo è stato il mio mese per ballistiche e spumanti Lush (sì sono un piccolo ippopotamo profumato).

2016-02-03 08.49.41

Unicorn Horn è uno spumante da bagno esteticamente meraviglioso che ti fa sentire un piccolo unicorno colorato. Una volta nella vasca rende l’acqua color corallo e lascia dei piccoli “coriandoli” colorati. Il profumo, a base di neroli e lavanda, è allo stesso tempo sensuale ed effervescente. Adorabile!

Vi avevo parlato della ballistica Shoot for the Stars nel mio haul lushoso natalizio ma mai avrei immaginato fosse così bella nella vasca da bagno *.* ovvero sembra di immergersi direttamente in una costellazione e splashare tra stelle e galassie. Effetto davvero super ma profumo un po’ limitato. Peccato sia una limited edition 😦

Non avrei dato mezza lira allo spumante Milky Rurk dato che, essendo bianco come il latte, colora pochissimo la vasca e invece ha dalla sua due enormi risultati ovvero che è forse lo spumante che fa più schiuma in assoluto (e io aaaaaaamo la schiuma!) e soprattutto ha questo profumo di pulito che mi ha mandato in estasi ❤ Davvero meraviglioso, ne voglio ancora ancora ancora.

Innamorata di 5 Gold Rings esteticamente (da tenere esposto ha il suo gran perchè), in realtà poi sciolto in acqua questo spumante da bagno non è un granchè a livello estetico ovvero colora l’acqua di arancione con qualche sbrilluccichio dorato molto ristretto. Insomma nulla di attraente. Devo dire che invece è molto comodo il fatto sia diviso in cinque pezzi diversi in modo che si possa decidere facilmente quanti utilizzarne.

Haircare

Processed with VSCO with f2 preset

Questo mese purtroppo devo cestinare il balsamo divino Anna di Sezione Aurea nonostante non sia terminato infatti dopo poco tempo (circa due mesi di apertura) ha come creato dei piccoli grumi e si è scomposto come fosse panna irrancidita. Peccato davvero perchè ero solo a metà confezione anche se non mi ha colpita particolarmente: davvero troppo blando!

Dopo la débâcle del balsamo qui sopra sto sfruttando la mia scorta di campioncini cominciando da quello Semi di lino e Mandarino de La Saponaria: ottimo. Lascia i capelli morbidi, districati e idratati. Potrebbe essere lui il mio prossimo full size…

Makeup

Processed with VSCO with f2 preset

Ciao beauty blender ciao mi mancherai ma non ti preoccupare, a breve ti darò una sorellina perchè senza di te io non so stare. Come vedete anche dalla foto, sono venute alla luce delle piccole macchiette (aka muffa) indi la debbo amaramente cestinare anche se esteticamente è ancora bella soda e compatta. Ottima per applicare il fondotinta, tamponare le polveri e qualsiasi altra cosa vi venga in mente. Come lei non ce n’è (ciao Real Techniques sto parlando con te).

Provato per curiosita il campioncino del primer L’Oreal Nude Magique ma non mi ha impressionata nè come effetto sulla pelle nè come tenuta.

Ormai ridotta a 4 cm e senza più mina, la matita nera Supershock di Avon è super promossa in quanto a scrivenza e durata, decisamente una delle migliori in circolazione e con un costo contenuto (circa 5 euro). Da riprendere appena avrò terminato tutte le matite nere in mio possesso (se mai accadrà).

Il detergente solido per beauty blender (ma va benissimo anche per i pennelli) Blendercleanser si è rivelato meraviglioso sia per i pennelli che soprattutto per la beauty blender che ne è uscita pulita come non mai. Unico problema: finisce fin troppo in fretta ovvero urge trovare un’alternativa più economica.

Annunci

3 thoughts on “Exterminate! Gennaio 2016

  1. Pingback: Exterminate! Marzo 2016 | Big Dreams on a Budget

  2. Pingback: Exterminate! Aprile 2016 | Big Dreams on a Budget

  3. Pingback: I segreti della nostra skincare viso | Big Dreams on a Budget

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...