Exterminate! Febbraio 2016

Siamo più determinate dei Dalek a terminare tutti i prodotti (o quasi) in nostro possesso. Non ce ne sarà per nessuno: da quelli che amiamo a quelli che non vediamo l’ora di buttare, finiranno tutti STERMINATI.

1GIUDY

Quando penso di non aver terminato prodotti, mi basta guardare nel mio cestino degli empties e… ok no scherzavo.

1457262310457Skincare

Processed with VSCOTerminata l’Emulsione Viso Antiossidante di Biofficina Toscana di cui vi avevo già parlato in un post interamente dedicato a lei. Spoiler: mi è piaciuta molto.

Rosy Cheeks è una delle nuove maschere fresche Lush e dovrebbe combattere i rossori ed idratare la pelle. La verità? Non è efficace contro nessuno dei due e per giunta ha una consistenza così dura e pastosa che l’applicazione non riusulta piacevole. Neeext!

Strano ma vero ho terminato nello stesso mese due olii struccanti di cui vi ho parlato dettagliatamente nell’ultimo post ovvero il Clean Off Tranquil di MAC ed il Makeup Breakup di Boscia. Mi sono piaciuti entrambi e soprattutto hanno reso la fase di struccaggio ancora più rapida!

Amazing Face di Emma Hardy è una morbida crema al delizioso profumo di moringa che può essere utilizzata sia come detergente viso che come maschera. Io l’ho decisamente preferita impiegandola per il suo scopo principale ovvero quello di detergere e regalare al viso una dolce coccola serale. Nota bene: non è uno struccante a meno che non desideriate stropicciarvi viso e occhi a lungo con essa.

Dello scrub goloso Biofficina Toscana non parlerò a lungo perchè ci sarà a breve un post più dettagliato 😉 Posso però anticiparvi che mi piace sempre molto (è ormai il secondo o terzo barattolino che termino) essendo efficace ma allo stesso tempo delicato ed idratante.

Terminato anche il 4° ed ultimo step del Kit Ringioanimento all’acido glicolico di Taffi (di cui vi avevamo già parlato dettagliatamente tessendone lodi su lodi 😀 ).

Sempre di Taffi dico addio senza troppe lacrime al loro Contorno Occhi e Labbra che ho trovato piuttosto blando: poco idratante e senza alcun principio attivo che rendesse il mio contorno liscio e liftato.

Maschere

Processed with VSCOE’ ormai da diverso tempo che Sephora si è dedicata con gioia e gaudio al mercato delle maschere monouso e proprio di recente ha affiancato a quelle viso ed occhi anche quelle dedicate a mani e labbra che io ovviamente ho provato immediatamente.

La maschera per le mani all’argan è composta da due guantini monouso che vanno indossati per circa 15 minuti durante i quali non si può digitare sul touch screen 😀 Superato questo shock, devo ammettere che lascia le mani davvero morbide anche se la sensazione sparisce quasi immediatamente ovvero il giorno dopo è come se non aveste fatto nulla. Non credo la ricomprerò, preferisco decisamente applicare una crema mani corposa.
La maschera labbra al burro di karitè può sembrare inquietante ma rilassatevi: questa, a differenza di quella Kiko o di quelle koreane che si vedono su ebay, ha anche il foro di apertura indi non sembrerete appena usciti da un film dell’orrore 😉 . Dopo aver applicato questa maschera gelatinosa per una decina di minuti, le labbra mi sono sembrate davvero più morbide ed idratate. Sicuramente da tenere a portata di labbra nei periodi invernali dove vento e basse temperature le screpolano velocemente.

Grazie ad un 20% sephoroso, mi sono anche comprata qualche maschera contorno occhi monouso che torna sempre utile in quelle domeniche di relax e restauro. Funzionano davvero? Ni. Purtroppo non agiscono come le mie amate Incarose ma aiutano a distendere la zona idratandola.

Acquistata nuovamente la maschera rassodante viso di Lavera che trovo davvero ottima: dura circa 3/4 applicazioni e rende la pelle compatta e soda. Ideale da tenere nel proprio beautycase in caso di emergenza.

Bodycare

Processed with VSCOCiao ciao al sapone natalizio di Lush Baked Alaska: profumo agrumato delizioso e il grande rimpianto di non averne fatto scorta. Ci rivediamo a dicembre si spera!

Solita boccetta indispensabile di tea tree oil terminata. Prima o poi vi faccio un “10 modi per utilizzarlo” perchè io ormai non riesco più a farne a meno.

Sapete che sono affezionata ai deodoranti Dove e devo dire che questo rosellino Beauty Mineral si è rivelata una bomba: regge tantissimo e non profuma eccessivamente. Promosso pienamente!

In un mese ho sparso le ultime gocce di ben DUE profumi Jo Malone ovvero Blackberry & Bay e Nutmeg & Ginger. Buonissimi entrambi ovviamente (ovviamente perchè vi sfido a trovarne uno Jo Malone che faccia schifo).
Blackberry & Bay è un profumo nettamente primaverile, quello che vi viene voglia di indossare quando aprite la finestra e vedete una bella giornata di sole, uccellini che cinguettano e sentite che la Natura sta cambiando. Il profumo è fruttatoma non dolciastro dal momento che le note predominanti sono sì i ribes neri ma stemperati con note fresche di foglie di alloro e legno di cedro.
Nutmeg & Ginger è stata la mia scoperta invernale e mi ha tenuto compagnia durante le feste: ha un profumo meraviglioso e vibrante di zenzero e noce moscata stemperate coi legni di cedro e di sandalo. Davvero indimenticabile.

Lush bombe da bagno

Possiamo chiamarla la mia riscoperta del bagno ma dopo anni passati a doccia-doccia-doccia, ora mi fa spesso piacere indugiare in un bel bagno caldo. Insieme a colori e profumi nuovi.

2016-03-06 19.06.21Avevo utilizzato French Kiss la prima volta diversi anni fa e non l’avevo più acquistata dal momento che l’avevo trovata molto blanda. Per fortuna che le ho dato un’altra possibilità perchè è meravigliosa ed il suo profumo intenso di lavanda rasserena lo spirito ed il corpo. Ne voglio ancoraaaaa!

Melograno, limone e un pizzico di avocado: Big Bang tinge l’acqua di un bell’azzurro pieno e rilascia un profumo decisamente sprintoso.

Estetica psichedelica e nome ironico per Granny Takes a Dip, uno spumante da bagno dal profumo agrumato di zenzero, pepe e limone. Unica pecca: pensavo tingesse l’acqua di colori più particolari.

Delusione per lo spumante in edizione primaverile limitatata The Modfather che dovrebbe profumare di arancia brasiliana ma che non è risultata molto gradita al mio nasino :/

Makeup

Processed with VSCOCiao ciao mascara Diorshow waterproof: costi tanti dindini ma reggi un sacco bene il calore estivo. Unica pecca: ma quanto è grosso il tuo scovonino?!? Finisco sempre per macchiarmi indelebilmente la palpebra :/

Non ho mai provato un mascara Clinique #shameonme ma forse è stato un bene: il minisize dell’High Impact mi ha fatto lacrimare per ben due giorni :O ! Ovviamente non ricordo neppure come mi ha reso le ciglia (niente di WOW comunque) ma solo che qualcosa al suo interno mi ha prodotto un’allergia per nulla simpatica…

Finiti anche due burrocacao: il Dr Organic all’aloe (che profuma di orsetti gommosi) è buono come idratante e lo stick non si ammorbidisce neppure nei climi più afosi. Ho potuto provare anche il miracoloso e lodatissimo (hello Clio Makeup) burro Sugar della Fresh in versione Rosè: ottimo! Per la serie talvolta l‘hype su un prodotto ha motivo di esistere. E’ vero che costa un rene e mezzo ma è davvero favoloso, idrata, ammorbidiscee, ripara e questa versione colora anche leggermente le labbra. Unica pecca (a parte il prezzo che vabbè): è così morbido che si spatascia velocemente.

Le minisize spesso ti aiutano a capire se “sì lo voglio” oppure “neeeext” e devo dire che l‘illuminante High Beam di Benefit non mi ha fatto gridare al miracolo. Consiglio: NON applicatelo come un normale illuminante post makeup perchè rischia di farvi un’antiestetica strisciata, preferitelo invece prima del fondotinta per un effetto “pelle luminosa from inside” davvero non male. Purtroppo il mio boccettino si è raggrumato troppo velocemente e ho paura si comporti così anche la versione normale…

Ho utilizzato la spugnetta di Real Techniques Miracle Complexion Sponge prima della celebre sorellina Beauty Blender e devo dire che… le preferisco l’originale. Ovvio questa di RT non è affatto male, è morbida ma NON E’ come la vera BB in quanto a compattezza. A questa, lascio il podio per la forma molto interessante, infatti la parte squadrata è davvero utile sia per il fondo che per il correttore. Ottima anche la sua durata: pur avendola davvero massacrata e sfruttata su base quotidiana, è ammuffita dopo un sacco di tempo.

Campioncini

Processed with VSCO

Ancora priva di un balsamo vero e proprio (giuro sto per porvi rimedio), ho testato un paio di campioncini tra cui l’ottimo Alkemilla al Cedro e Finocchio e il discreto Gocce di Seta di Sinergia. Il primo l’ho già testato più volte e continua a piacermi sia per quanto riguarda l’effetto che il profumo (anche se forse il finocchio si sente un po’ troppo), il secondo invece non mi ha portato a dire “lo voglio!”.

La gentilissima Antonella di BioBalù in un mio ordine mi ha gentilmente omaggiata di due preziosissimi campioncini Volga: il sapone scrub Mari del Nord (colore rosa e sapore fruttato) e un pezzetto di Medusa alla Pesca & Anguria. Devo dire che entrambi i campioncini si sono rivelati interessanti più che per testare il prodotto (con la medusa è stato complicatissimo dato che si è rotta immediatamente vista la sua piccola dimensione), per capire le profumazioni dato che online e con prodotti nuovi ci si può basare solo ed unicamente sulle descrizioni del sito.

Infine due campioncini Lush subito provati ovvero la maschera viso esfoliante Cup of Coffee e lo shampo Rococò.
Per quanto riguarda la maschera ha un fortissimo profumo di caffè (maddai?!?) e la trovo moooolto esfoliante, pure troppo per il viso. Non mi ha convinta.
Rococò è uno shampoo strano a metà tra la forma solida e quella liquida e ha come dei pezzi di cocco al suo interno. Per me che non amo il cocco non è stato il massimo xD però a livello di utilizzo mi è piaciuto.

Annunci

4 thoughts on “Exterminate! Febbraio 2016

  1. Rosy Cheeks è piaciuto poco anche a me, poco efficace e difficile da stendere.
    Sarei ben lieta di leggere un post in cui vengono illustrati i possibili utilizzi del tea tree oil.
    I profumi Jo Malone li sogno di notte, prima o poi entrerò in negozio a Milano e li annuserò tutti!

  2. Lisbeth (dieci e lode per il nick) mi hai letto nella testolina: dopo i dieci modi per utilizzare l’acqua termale arriverà anche quello per il tea tree oil 😉 Abbi fede!
    Per quanto riguarda Jo Malone c’è da perderci naso e testa io li amo e non credo avrò più altri profumi “normali”. *Giudy*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...