Exterminate! Aprile 2016

Siamo più determinate dei Dalek a terminare tutti i prodotti (o quasi) in nostro possesso. Non ce ne sarà per nessuno: da quelli che amiamo a quelli che non vediamo l’ora di buttare, finiranno tutti STERMINATI.

1GIUDY (s)termina

Quando penso di non avere prodotti finiti, mi basta aprire il mio cassetto per avvistare questo marasma…

1462795557703Skincare

Processed with VSCO with f2 presetTerminato il maxi boccione da 500 ml di acqua micellare di Jonzac che ho trovato davvero buona: lascia la pelle morbida, non secca e strucca il viso in maniera abbastanza efficace (anche se io dopo di essa applico sempre un detergente). Per gli occhi purtroppo ho sempre bisogno di uno struccante bifasico dal momento che non trovo una micellare abbastanza tosta che rimuova tutto il makeup. Durata infinita del boccione, astenersi persone che si annoiano facilmente 😉

Dopo l’acqua micellare e utilizzato in abbinata al Foreo, diciamo ciao anche al detergente schiumoso Talia de Gli Agronauti che deterge in maniera delicata il viso senza lasciare la pelle che tira. Durata del prodotto ottima.

Gli addolcilabbra di Alkemilla sono divenuti i miei burrocacao preferiti vista la loro morbidezza ed idratazione e Nocciotella vince su tutti: ha un profumo PARADISIACO e vien voglia di mangiarselo. Amo amo amo. Rivoglio rivoglio rivoglio.

Terminato anche questo burrocacao EOS dalla consistenza poco burrosa e quasi “secca”: se è risultato troppo poco idratante per la notte, l’ho invece trovato ottimo il mattino prima del rossetto dal momento che si comporta quasi da primer.

Terminata anche la mia ennesima prova con le konjac sponges, questa è di Tiger, costa pochissimo (circa 3 euro) ed è… durissima! Davvero troppo aggressiva per la mia pelle 😦 Durata abbastanza buona: circa 2/3 mesi con utilizzo giornaliero.

Maschere viso

Forse sono leggermente fissata con le maschere viso, specialmente quelle in tessuto #KoreaObsessed .

Processed with VSCO with f2 presetNonostante entrambe le maschere siano Montagne Jeunesse, nonostante entrambe siano purificanti e nonostante entrambe abbiano l’effetto di scaldarsi leggermente a contatto con la pelle, ho notato un’enorme differenza tra la Red hot heart e la Hot chocolate. La prima, dall’aspetto fuxia come una bubblegum sciolta, non riesce a pulire bene i pori e la sua azione è veramente nulla mentre invece la mia amata Hot Chocolate si è dimostrata come al solito super eccelsa ed efficace: basta un’applicazione per avere una pelle pulitissima, liscissima e per nulla disidratata.

Ho fatto il pieno anche di maschere contorno occhi di Sephora, le mie preferite si sono rivelate Lotus (da ricomprare assolutamente!) ed Orchid: idratanti al punto giusto. La Avocado invece non mi ha colpita particolarmente e l’ho trovata piuttosto inutile.
Per quanto riguarda invece le maschera viso, promossa la Orchid: bella morbida ed idratante con un leggero effetto lifting.

Ho trovato casualmente la maschera viso in silicone di When da OVS, nonostante sia piena zeppa di siliconi *sic!* purtroppo la Snow Magic non ha sortito gli effetti sperati e declamati. Per 7 euro e passa non vale assolutamente la pena!

Ottima invece la maschera bio in tessuto Vitamin C di Dizao che oltre alla maschera in tessuto contiene un campioncino (molto grande a dir il vero) di siero che ho utilizzato per un paio di giorni a seguire. La maschera si è rivelata idratante e distensiva, perfetta per riprendersi dopo un po’ di bagordi 😉

In vena di prove su strada delle maschere in tessuto, ho trovato questa maschera all’Aloe Vera da Lidl: inci accettabile, effetto super fresco e pelle depurata nel giro di una decina di minuti. Da ricomprare nel caso trovassi ancora questa linea in edizione limitata.

E’ sbarcata da poco da Sephora la linea koreana di Tony Moly e non ho saputo resistere alle sue maschere in tessuto dalla linea super giocosa. Questa è I’m Real, è a base di aloe e idrata davvero efficacemente il viso. Il prezzo non è proprio popolare (5.50 euro) ma ogni tanto si può concedersela.

Haircare

Processed with VSCO with f2 presetAvevo grande aspettative sul brand naturale Sezione Aurea ma dopo il balsamo “irranciditosi” (vedi post) devo ammettere che sia lo shampoo Lara che la maschera per capelli Cristina non mi hanno fatto gridare al miracolo.
Lara è uno shampoo molto cremoso (assolutamente da diluire!) che rende i capelli più forti ma spesso anche pesanti e – soprattutto da metà confezione in poi – mi ha dato la sensazione non pulisse particolarmente la cute. Non so se lo ricomprerei.
Cristina invece è una maschera per capelli dalla consistenza molto morbida che la fa assomigliare più ad un balsamo che ad una crema ristrutturante vera e propria ed infatti per me il suo meglio lo dà proprio nell’utilizzo come normale balsamo, forse perchè i miei capelli hanno bisogno di una maschera molto più idratante ed intensa (vedi quella Maternatura).

Bodycare

Processed with VSCO with f2 presetCreme anticellulite… chi ci crede? Dopo aver provato quella di Antos continuo a rimanere piuttosto scettica sulla efficacia. Nota in più: termina davvero velocemente.

Continua il mio test dei deodoranti Dove, questa è la versione Pure e devo dire che mi ha delusa molteplici volte lasciandomi un pochetto puzzosa nonostante poca attività e poco sudore. Sicuramente non lo riacquisterò.

Il detergente delicato al tè bianco di Alkemilla è davvero ottimo, io l’ho utilizzato soprattutto per l’igiene intima – dove non mi ha mai dato un problema nè un fastidio – ma l’ho testato anche sia su tutto il corpo che sul viso e devo dire che rimane sempre bello delicato e morbido. Da ricomprare.

La crema croccante Olos ha una consistenza davvero molto particolare infatti è una schiuma che viene erogata sul corpo dove poi deve essere massaggiata, lascia la pelle profuma, idratata ma soprattutto freschissima! Per l’estate potrebbe essere una bella scoperta.

Finalmente terminata la crema seno Plus&Up Dr Taffi che prometteva un bel up! del seno e invece… nada. Una crema come tante che mi ha lasciata indifferente.

Amo il gel disinfettante mani di The Body Shop grazie al suo profumo di pompelmo che mi fa dimenticare lo spiacevole odore dell’amuchina! Disinfettata e profumata!

Lo spumante da bagno Milky Rurk di Lush è uno dei miei preferiti e non posso fare a meno di ricomprarlo ad ogni giro in bottega: il suo profumo di pulito steso al sole… mi stende!

Dopo diverso tempo ho provato nuovamente lo scrub corpo di The Body Shop (minisize) nella versione Burro di Karitè: granelli sottili, morbido sulla pelle, leggermente esfoliante e molto profumato. Punto debole: finisce troppo in fretta 😦

Innamoramento istantaneo per la crema corpo argan vaniglia e mandarino di Fattiamano (campioncino): il suo profumo è a dir poco buonissimo dal momento che riesce a mixare gli ingredienti capacemente risultando allo stesso tempo dolce ed agrumata. Per quanto riguarda poi il suo utilizzo, la crema è morbida e davvero mooooooolto idratante. Da avere!

Finalmente sono riuscita a testare uno dei balsami Goody Hoo e… non mi è piaciuto 😦 Ho acquistato Busy Hands per le mie mani e, nonostante mi abbia dato un buon risultato sulle mani secche, non mi piace per nulla il suo essere un balsamo duro da dover grattare con le unghie e il suo lasciarmi le mani oleose  per un tempo davvero eccessivo. Pollice verso causa mie esigenze di manualità quasi istantanea.

Dato che il gel doccia Yummy Mummy di Lush (campioncino) è un’edizione limitata ho voluto provarlo subito ma fortunatamente *lol* non risulta nelle mie corde, profuma come uno di quei chewing gum dolciosi e fruttati che si masticavano negli anni 90.

Un acquisto che faccio da diverso tempo sono i dischetti intrisi di dissolvente unghie senza acetone di Kiko: comodissimi da tenere in borsetta per le emergenze o da portarsi in un viaggio.

Makeup

Processed with VSCO with f2 presetDopo diverse prove precedenti, questa volta lo spray fissante All-Nighter di Urban Decay (minisize) non mi ha convinta al 100%: han cambiato la formulazione oppure il minisize è durato troppo brevemente per testarlo adeguatamente?

Quando si dice colpa del packaging… il mascara Doll Eyes di Lancome vestito da Lanvin era davvero troppo troppo (troppo!) bello per lasciarlo in profumeria, peccato che poi il mascara si sia rivelato un disastro e io l’abbia abbandonato per tempi lunghissimi al suo destino (ma nonostante ciò non si è seccato finchè non ho cominciato ad utilizzarlo): pochissimo infoltente, poco allungante, dona giusto un filo di colore alle ciglia per un look “forse non si vede ma il mascara ce l’ho”. L’ho terminato utilizzando a mo’ di primer. Bocciatissimo!

Altro mascara che mi lascia questo mese è il Perversion di Urban Decay (minisize): nero nerissimo, molto corposo ma con uno scovolino decisamente poco adatto ad una persona dalle ciglia rade e corte: a causa sua sono finita più volte con tracce di mascara sulla palpebre già bellamente truccata :/ . Segnalo anche la totale assenza di tenuta della curvatura: caro Perversion, rassegnamoci: non sei il mio tipo ma di ringrazio per esistere in minisize.

Ho acquistato il correttore Boi-ing di Benefit tantiiiiiiiiiiissimo tempo fa ed era anche giunto il momento di gettarlo. Sinceramente non so cosa mi abbia convinto ad acquistarlo in primis perchè non mi è mai piaciuto particolarmente: troppo aranciato (non ho occhiaie così blu/viola da dover coprire) e troppo secco tanto che ha sempre finito per segnarmi inevitabilmente il contorno occhi.

Ormai anche l’ombretto cremoso color tattoo di Maybelline nel colore 65-Pink Gold ha fatto la sua epoca e, nonostante l’abbia utilizzato pochissime volte, si è seccato. Il colore non mi ha mai convinto del tutto: nonostante il nome richiami l’oro rosa,  il colore virava più verso l’argento ed aveva una scrivenza che si limitava ad una scia di brillantini.

Date alcune serate a lunghissima durata, mi sono fatta aiutare dal primer viso di Clinique (campioncino) che, nonostante abbia una consistenza poco siliconica e molto più cremosa, ha aiutato il mio viso a non colare inevitabilmente. Una tantum va bene ma non lo acquisterei mai in formato regolare.

Non sono tipa da bronzer ma devo dire che Hoola di Benefit (campioncino) nella nuovissima versione cremosa mi ha piacevolmente stupito e si è rivelato leggerissimo, poco scrivente (così si evita di chiazzarsi per errore) e freschissimo sul viso: forse potrei dargli una possibilità…

Simo (s)termina

Per rendere ancora più evidente la mia sconfitta, oggi il mio post viene dopo quello della socia. Non lo noterete nemmeno, dato che mentre lei sterminava quantità imbarazzanti di prodotti in un mese, io a mala pena in due mesi (!) ho finito tre cose. So che ormai la scusa del trasloco non regge più, quindi dai, diciamo la verità: sono prigra! Ecco.

E dopo questo momento verità, vi svelo come fa realmente la socia a terminare tutto quel che termina. Ok, non è che ne sia certa, ma ho dei forti sospetti che le cose vadano più o meno come suggerito dalla foto.

makueppuppy

Non trovo altra spiegazione 😛

(ovviamente la foto è presa da internet ed è di un favoloso cagnolone che ahinoi non conosciamo)

Va bene, dopo il momento verità e il momento cavolata, passiamo ai miei miseri 5 prodottini terminati. Abbiate pietà di me.

P_20160502_091932

Iniziamo dall’affare misterioso senza ormai più un’etichetta visibile. Di altro non si tratta se non dell’Olio Solido Shampoo alla Vaniglia e Cocco de Il Calderone di Gaia. Preso in minisize, questo shampoo mi è durato circa due mesi. Come già diceva la socia, è un olio solido che contiene anche una buona percentuale di argilla, quindi deterge a fondo la cute “asciugandola” per bene ma tende a essere un po’ secco sulle lunghezze. Motivo per cui anche io suggerisco di usarlo sempre e solo accompagnato da un buon balsamo e da una buona maschera idratante. In generale l’ho trovato buono ma non adatto ad un uso prolungato: alla lunga infatti tende a seccare anche la cute. Forse l’utilizzo migliore è alternato ad un altro shampoo oppure, come sempre consiglia la socia, l’estate potrebbe essere la stagione ideale in cui provarlo. Insomma, ritenteremo più avanti 🙂

Sempre tra i prodotti sotto la doccia, terminata anche la confezioncina di Regina di Rose che Giudy si era portata a casa da un evento Lush (prima o poi riuscirò ad andarci anche io!). Che dire? Io amo i docciaschiuma Lush (ciao ciao La Dolce Vita ❤ ) e amo il profumo di rosa, quindi mi spiace avervi rovinato la sorpresa ma ho adorato anche questo prodotto. Devo anche dire che non secca per nulla la pelle (ad esempio il sopracitato La Dolce Vita è un po’ più aggressivo su di me) e anzi la lascia abbastanza morbida. Ovvio, non da farci dimenticare che una crema serve, ma se proprio siete di fretta (o pigre come me) e al mattino vi fate la doccia e poi correte a vestirvi senza incremarvi, non sentirete la pelle tirare tutto il giorno. Altro prodotto buono e da tenere in considerazione per il futuro.

Non sto nemmneo più a parlarvi della crema mani de La Saponaria alla Menta & Limone: è la seconda confezione che finisco, ne ho già una terza di scorta e appena torno in Italia mi ordino anche una quarta perché non si sa mai. Io senza non ci posso restare. Punto.

E veniamo ai mie prodotti preferiti/ossessione del momento: le maschere viso.

Ho provato, spinta esclusivamente dal nome e dal packaging molto girly, la maschera del Dr. Van Der Hoog (nome dolce e amichevole tipico della lingua di queste parti) Crazy Cupcake. Come dicevo: nome, packaging, e aggiungo, profumo davvero deliziosi, dolce come lo zucchero e la glassa. A parte ciò, una maschera idratante senza però particolare effetto wow. Non è un prodotto che riprenderò.

Invece, top top top e davvero amore smisurato per la Hot Chocolate Masque di Montagne Jeunesse. Noi amiamo queste maschere anche se ogni tanto, come spesso capita con prodotti naturali, qualche reazione è dietro l’angolo, quindi sempre sempre sempre – vi prego! – fate un piccolo test di sensibilità, giusto per non trovarvi la faccia urticante come capitò a me con lo Skin Polisher che invece la socia ama e usa senza problemi, giusto per dire che non è la qualità del prodotto a dar noia spesso, ma una componente soggettiva! Ecco, con questa maschera, sia io che Giudy ci siamo trovate davvero bene. Il profumo è meraviglioso: cioccolato fondente e scorza di arancia. E già mi basterebbe. E’ una sauna mask quindi quando la applicate basta massaggiarla un pochino perché si scaldi, il mio consiglio è di massaggiarla per qualche minuto in modo da farla scaldare per bene. Questo effetto è fantastico perché non solo rilassa la pelle, ma apre tutti i pori, in un modo impressionante che giuro non ho mai visto con nessun altro trattamento. Una volta rimossa, il mio consiglio è di detergere a fondo il viso, con un detergente delicato o con un’altra maschera specifica e dopo passare un idrolato al rosmarino per aiutare i pori a richiudersi. A me ci sono volute alcune ore perché la pelle tornasse compatta, quindi vi sconsiglio di farla appena prima di uscire. Anzi, consiglio di farla la sera, dato che l’azione riscaldante è davvero molto rilassante.
Prima o poi io e la socia vi faremo un focus su questo brand, intanto io ne tesso le lodi. Con due euro si riescono ad ottenere 3 applicazioni di prodotto con effetti davvero notevoli e… tutto green! Fatico davvero a trovare difetti qui.

Annunci

6 thoughts on “Exterminate! Aprile 2016

  1. Per Giudy.
    Anche io ho un debole per le maschere monouso e/o in tessuto. Di recente ho provato quella a base di bava di lumaca TonyMOly e l’ho trovata ottima.
    Per quanto riguarda uno struccante micellare, io ho trovato molto buono quello Acqua di Rose Roberts.
    Anche io avevo notato quanto la crema anticellulite Antos finisse troppo in fretta, per questo genere di prodotti penso che non ci sia nulla di meglio della Somatoline.

    Per Simo.
    Regina di Rose è uno dei miei bagnoschiuma Lush preferiti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...