Cenerentola chi? | Sandali e piedi curati in pochi step

Prima o poi scriverò un post intitolato “cose che noi umani vediamo ma non vorremmo vedere” e scommetto che le segnalazioni estive si sprecherebbero, infatti mi rendo conto che molti orrori/errori avvengano soprattutto nel periodo estivo ovvero quando le nostre estremità inferiori sono più esposte e lasciano spazio a cose come:
– talloni screpolati;
– pollicioni inspessiti ed induriti;
– unghie lunghissime;
– sandali senza smalto;
– smalti di colori improponibili tipo azzurrino metallizzato (seriamente?!?), giallo itterico o verde prato (tesoro superati i 15 anni anche basta con gli esperimenti!).

Sicuramente anche i miei piedoni (vorrei definirli “piedini” ma da over 40 evito 😀 #CinderellaWho) sarebbero conciati male se non dedicassi loro quotidianamente attenzioni e cure.
Ed ecco, dopo questo luuuungo incipit, può dunque cominciare il post vero e proprio su come coccolo i miei piedini in vista della prova sandali 😉

Processed with VSCO with f2 preset

Partiamo dalle basi ovvero da come rendere i piedi presentabili e in questo gioco solo il Velvet Soft di Dr Scholl può aiutarmi: questo attrezzo dall’aspetto di un pelapatate ha reso da un paio di anni a questa parte le cose molto più semplici e veloci, è infatti facilissimo ottenere a casa propria dei piedi privi di durezze e ruvidità nel giro di 10 minuti senza bisogno di correre dalla pedicure. Io lo utilizzo un paio di volte a settimana su alluci e talloni ma questo anche perchè questi mi si inspessiscono molto velocemente, sta poi a voi trovare la tempistica corretta senza abusarne ovvero senza rendere la pelle dei piedi eccessivamente fine.

Da solo il rullo miracoloso non basta: ci vogliono cure quotidiane che vanno dallo scrub alla crema, entrambi ovviamente specifici per i piedi. Partiamo dallo scrub che sto utilizzando attualmente ovvero quello Nacomi che trovo mi stia aiutando molto infatti non solo aiuta a levigare i piedi ma li lascia anche idratati e profumati grazie agli olii in esso contenuti (e a proposito di oli: prestate estrema attenzione a non scivolare in doccia!) che donano un vero boost di energia e risulta utilissimo soprattutto dopo una giornata di calura. L’utilizzo è quotidiano ed ormai è divenuto un rituale serale immancabile.
A seguire serve una crema apposita per le estremità e, se per me il top rimane la crema piedi al cocco di Burt’s Bees, devo ammettere che il balsamo piedi&talloni di Natura Siberica mi sta piacendo e convincendo: è morbido ma non oleoso, si asciuga abbastanza velocemente, idrata bene senza risultare troppo pesante e noto che grazie a lui i miei piedi rimangono morbidamente presentabili per un buon numero di giorni. Decisamente promosso!

Tocco finale per rendere i piedi  presentabili: una punta di colore. Per questa missione lo smalto Too Too Hot di Essie risulta perfetto col suo estivissimo color anguria e grazie alla sua estrema resistenza (oggi sono più di 8 giorni che lo indosso e non si è ancora scheggiato né sbeccato nonostante abbia camminato parecchio coi sandali). Soprattutto ora che è estate e che i piedi sono quasi sempre allo scoperto, non lasciate le unghie totalmente nude dal momento che sembrerebbero poco curate, osate invece colori accesi ovvero tutta la gamma dei rosa e dei rossi da quelli più accesi a quelli più cupi mentre dimenticate colori come giallo (le unghie sembrano soffrire di micosi), blu e viola (danno l’impressione di unghia pesta).

Ora non resta che indossare i miei sandaletti mexican style e dirigermi al ballo di mezzanotte 😉

*Giudy*

Annunci

4 thoughts on “Cenerentola chi? | Sandali e piedi curati in pochi step

  1. Ci credi se ti dico che lo smalto ai piedi mi dura anche fino un mese? E non parlo del semipermanente, ma del comunissimo smalto tradizionale. Alla fine devo rimuoverlo io perchè altrimenti quello non si schioda. In genere però preferisco puntare sul bordeaux, classico ed elegante.

    • Anche a me sui piedi dura tanto… ma non così tanto! 😲 Sarà che portando i sandali da mattina a sera tra sassolini terra etc mi si scheggia prima.
      Btw bordeaux vince sempre, anzi se hai una tonalità da consigliarmi son ben felice 😉

  2. Pingback: Exterminate! Luglio 2016 | Big Dreams on a Budget

  3. Pingback: Exterminate! Novembre 2016 | Big Dreams on a Budget

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...