A very MAC Bridal shower :)

Che cosa si possano inventare delle amiche meravigliose (me-ra-vi-glio-se! ❤ ) per un’amica altrettanto meravigliosa e un tantino fissata con il make-up che si sposa a breve e che ha follemente deciso di truccarsi da sola?!
Come minimo, a parte munirsi di santa pazienza e voglia di assisterla il giorno del sì, il passo più saggio è quello di prenotarle una bella makeup lesson da MAC a tema Bridal!
Ed ecco che una lezione di trucco si trasforma anche nel perfetto inizio per un bridal shower (hint, hint hint!) con tanto di “regalo” finale.

Di che cosa stiamo parlando?

p_20160924_101819Piccola premessa. Da tempo ormai, MAC offre delle interessanti opzioni per chi desidera imparare qualche tecnica di trucco (su se stessi) oppure vuole essere truccato da un professionista per un evento particolare. Oltre alle Techniques (lezioni di gruppo molto interessanti, di cui vi abbiamo parlato qui), sono proposti altri format della durata variabile dai 30 ai 90 minuti e con costi dai 35€ ai 90€. La cosa interessante, è che il valore del servizio è convertibile in prodotti MAC: in pratica, un makeup artist qualificato vi insegna trucchetti preziosissimi e in più vi portate a casa i prodotti. Non è meraviglioso?

Torniamo a noi e a come si è svolta la mia lezione. Quella che mi è stata regalata è stata una make-up lesson a tema bridal della durata di 90 minuti, svolta presso il nuovissimo MAC Pro Store di via Dante a Milano. Il negozio si compone di due ampie sale in cui è in mostra tutta la collezione ed è facilmente accessibile (niente  auto-scontri tra persone che vogliono esplorare i prodotti). Noi – certo, perché le mie super amiche erano con me a osservare pazientemente, consigliare e anche a farsi qualche risata – siamo state accolte in un grazioso salottino privato con due postazioni makeup e un divanetto. Il nostro guru è stato Niccolò, il giovane makeup artist di MAC bravissimo, simpaticissimo, super paziente e meravigliosamente truccato da Spock 😀 (in occasione del lancio della collezione Star Trek x MAC, n.d.a.)! Averlo come guida è stato davvero piacevole soprattutto perché ha avuto la capacità di spiegarsi in modo chiaro e di capire al volo quale effetto stavo ricercando e cosa poteva piacermi o meno.

Una volta accomodata alla mia postazione, ho fatto la mia richiesta ovvero un look che puntasse su una base luminosa e fresca ed un trucco occhi definito ma soffice e romantico. Mi sono poi state rivolte alcune domande di rito: tipo di pelle, tipo di idratazione che seguo, etc. ed una volta poste le basi, la magia è iniziata. Ecco arrivare davanti a me carrellate di prodotti magnifici, tutti da provare e con cui sperimentare.
La lezione si svolge in due fasi: durante la prima parte il make-up artist trucca metà del volto spiegando le tecniche che utilizza, il modo in cui applicare correttamente i prodotti ed utilizzare nel modo giusto gli accessori mentre durante la seconda parte tocca poi al cliente ripetere, sull’altra metà del volto, la tecnica appena appresa ovviamente il tutto sotto lo sguardo vigile del make-up artist che interviene per correggere imperfezioni ed errori e dispensa una quantità impressionante di consigli. 2016-10-03_13-38-27(N.B. per la prima volta in assoluto, il mio faccino è sul blog…e vi saluta con espressioni molto intelligenti 😀 )

Al termine della lezione viene poi creata la face chart personale che servirà a riprodurre il look da soli a casa ed anche a recuperare i nomi completi dei prodotti utilizzati. 2016-10-03_13-39-02Ed infine giunge anche il momento più atteso ovvero quello dello shopping! Sappiatelo già da ora, finirete con il voler integrare la cifra stabilita perché vorrete tutto quello che avete appena provato (o almeno… a me succede sempre!).

Cosa ho comprato? Ovviamente un sacco di cose e, come vi dicevo due righe sopra, quello che vedrete qua sotto è il frutto degli acquisti fatti in loco il giorno della lezione (integrati di pochissimo) e di un secondo tour effettuato con madre alcuni giorni dopo. In fin dei conti, I am the bride!

p_20160924_102056L’acquisto più bello di tutti salta subito all’occhio ed è la palettina Eyeshadow x9 nella colorazione Dusky Rose: piccolissima e piena di colori dai toni rosa neutri (in foto sembra molto più calda di quello che è), è risultata perfetta per il look bridal fresco e romantico che avevo richiesto e si adatta anche ai look quotidiani. La pigmentazione mi è sembrata buona (ma con un pennello 217 tutto diventa facile da applicare) ma vi saprò dire più avanti 😉 .

Gli acquisti utili, ovvero quelli imprescindibili, sono stati il fondotinta e il correttore. Come fondotinta ho acquistato il Mineralize Moisture con SPF 15 nella colorazione NW15 anche se sto ancora cercando di capire come mi trovo con questo fondotinta: va assolutamente applicato in quantità minime e con uno stipple brush (bellissimo quello che ho usato da loro in negozio ma ho già dato con acquisti di pennelli e rimanderò al futuro 😉 ) altrimenti tende a fare una patina dall’aspetto un po’ cakey non proprio piacevole. Se applicato in quantità piccolissima invece ha un aspetto naturale ma con una coprenza media. Come mi è stato consigliato, meglio applicare con tocchi leggeri con uno stipple brush e poi picchiettare con le dita per amalgamare il tutto.
Come correttore invece (ebbene sì signore e signori, non avevo un vero correttore dal momento che il mio di Chanel è ormai in fin di vita ed assolutamente non affidabile per un evento importante) ho acquistato il celeberrimo Prolong Wear (sempre NW15) e solo provandolo ho potuto comprendere appieno il sentimento bivalente di odio e amore di cui tanto leggo. L’amore viene dal fatto che questo correttore copre benissimo qualsiasi cosa e che, una volta asciugato, resta lì e non si muove più. Effettivamente potrebbe segnare un contorno occhi disidratato e già segnato di suo, per cui una buona idratazione di base è fondamentale quando lo si utilizza. L’odio penso proprio derivi dal fatto che sia difficile da applicare e va lavorato molto ma anche in questo caso mi sono venuti in aiuto due consigli preziosi di Niccolò ovvero quello di utilizzare uno stipple brush per l’applicazione (io alla fine ho ceduto all’acquisto del pennello 286 che è davvero perfetto per questo prodotto) e quello di prelevare pochissimo prodotto con il pennello ed applicarlo picchiettando, come in un quadro puntinista. Questo prodotto crea una specie di pellicola sul contorno dell’occhio ed essa va costruita un tassello alla volta, proprio “come un puzzle” (cit. Niccolò). Bisogna dunque resistere alla tentazione di “tirare” il pennello o di usare movimenti circolari e continuare pazientemente a picchiettare finché tutto non si uniforma. Giuro che accade 😉 .

Come tocco finale, per illuminare ulteriormente lo sguardo, ho acquistato la penna Prep+Prime Highlighter in Light Boost. Anche questo strumento è da utilizzare con cautela, ma ammetto che il suo sottotono giallino pallido conferisce molta luce al viso e contrasta la pigmentazione che ancora può trasparire sotto il correttore. Di solito preferisco colorazioni più rosate, ma sotto l’occhio un rosa freddo potrebbe sembrare grigio, quindi… it is all yellow!

Per definire meglio lo sguardo ho detto no all’eyeliner (non sarò mai in grado di farmi una riga dritta “quel giorno”) e sì ad una matita waterproof di un colore prugna come la Strong Willed: davvero bellissima e perfetta da abbinare alla palettina 🙂

Infine, il mio vezzo, ovvero il rossetto per la festa: D for Danger. Non sto a parlarvi di lui perché ormai lo conoscono anche i muri, vglio però rivelarvi un consiglio per l’applicazione che mi ha davvero cambiato l’esistenza 😀 : provate ad applicarlo con un pennello 217 (sì, proprio il celeberrimo pennello da sfumature!) per avere un look naturalissimo e quasi sfumato sui bordi. Ho adorato e lo indosserò esattamente in questo modo ❤

Tutto qui? Ovviamente no. Devo ancora acquistare il rossetto Mehr che ho provato in negozio e che ora bramo follemente e poi in wishlist entrano tanti prodotti come il famoso Soft & Gentle che potrebbe essere il mio primo illuminante in polvere (se solo esistesse con una dimensione più umana!) ed il blush in polvere Mocha che è un perfetto rosa biscottato…. e la lista sarebbe ancora lunga. Quasi quasi mi iscrivo ad un’altra lezione trucco 😉

*Simo*

 

 

Annunci

2 thoughts on “A very MAC Bridal shower :)

    • Siiiii! Condividi! L’esperienza è stata davvero bella e interessante. In alternativa possono sempre organizzare una techniques così si “gioca” tutte insieme con i trucchi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...