Exterminate! Novembre 2016

Siamo più determinate dei Dalek a terminare tutti i prodotti (o quasi) in nostro possesso. Non ce ne sarà per nessuno: da quelli che amiamo a quelli che non vediamo l’ora di buttare, finiranno tutti STERMINATI.

1

GIUDY (s)TERMINA

Finalmente un mese fiacco… o quasi.

1480187933479

Skincare – Maschere viso

Processed with VSCO with f2 preset

  • Dopo la Wrinkless Solution (sterminata lo scorso mese), sicuramente ho trovato la maschera in cellulosa Clearing Solution di Dr. Jart migliore ovvero rende la pelle più tonica anche se per il costo di 5.90 euro (da Sephora) mi aspettavo risultati migliori.
  • Forse bisognerebbe indossare quotidianamente la maschera in tessuto TonyMoly al Riso per poter notare il suo potere schiarente, io l’ho fatto solo una volta ed ho notato che rinfresca la pelle e le dona compattezza.
  • Su Snapchat (ci trovate con il nick bigdreamsbudget) ci sono state un sacco di risate quando ho indossato la maschera in tessuto di Skin79 con impresso il muso di un leone 😀 ma parlando di cose serie, trovo che sia una maschera assai imbevuta di liquido, rinfresca tantissimo il viso e ha una buona azione di “chiusura pori” dopo aver utilizzato una delle mie solite Hot Chocolate di Montagne Jeunesse.
  • Per essere una bomba di idratazione (si chiama proprio Hydra Bomb), questa maschera in tessuto di Garnier non lascia la pelle eccessivamente unta o eccessivamene idratata ma le dona un momentaneo boost apprezzabile. Per il costo modico (meno di 2 euro) è da tenere in considerazione.
  • Prima volta in cui lo dirò ma sono rimasta delusa da questa Hot chocolate masque di Montagne Jeunesse :O infatti aveva una consistenza strana: per metà troppo liquida e per l’altra metà troppo grumosa, come se non fosse stata miscelata bene. *Sic* speriamo non abbiano cambiato la formula!
  • La Chocolate mud masque di Montagne Jeunesse è la maschera che profuma di budino al cioccolato: mentre pulisce la pelle ti fa venire una fame assurda 😀 Per quanto riguarda la sua azione è piuttosto blanda ma ha dalla sua il fatto che non secchi la pelle. Pari efficacia anche per la Blemish mud.
  • Nonostante la confezione della maschera cremosa Sebo Lift di Domus Olea sembri assai piccina, debbo ammettere che mi è durata per circa 10/12 applicazioni, da ciò si evince che ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Per quanto riguarda la maschera in sè mi è piaciuta davvero molto: distende le linee d’espressione e rivitalizza la pelle. Sicuramente da acquistare nuovamente.
  • Ero molto curiosa di provare il cerottino per i punti neri di Sephora ovvero il Charcoal nose strip peccato che… si sia rivelato vuoto! Ritenta sarai più fortunata.

Bodycare

Processed with VSCO with f2 preset

  • Non c’è niente da fare, i deodoranti Dove per me sono i migliori: reggono tutto il giorno, non macchiano i vestiti e non irritano la zona. Questo Natural Touch ha un leggero profumo abbastanza gradevole.
  • Se all’inizio ero rimasta paicevolmente stupita in merito al deodorante in polvere DD Tea di Lush, dopo due settimane di applicazione purtroppo mi son dovuta ricredere dal momento che mi ha provocato la fuoriuscita di un paio di bubboni sulla zona ascellare 😦 cosa mai mai successa. Davvero un peccato.
  • Sono abituata a colori e bollicine mentre questo olio bagno alla Mandorla di Dr Hauschka non profuma particolarmente l’acqua nè le dona colore. Un prodotto del brand tedesco decisamente evitabile.
  • La prima volta che provai la crema rassodante seno di Antos ne rimasi piacevolmente soddisfatta mentre questo secondo approccio mi ha lasciato piuttosto indifferente dal momento che non ho notato miglioramenti di sorta. Che si sia esaurito l’ingrediente magico?
  • Il burro corpo alla Lavanda di Volga Cosmetica è uno dei miei burri preferiti di sempre: morbido da spalmare, si assorbe velocemente e poi ha un delizioso profumo di lavanda per nulla artificioso. Davvero ottimo!
  • Souvenir americano dello scorso dicembre, l’ho ammirato per tutto l’anno ma alla fine ho deciso di utilizzarlo: sto parlando del latte corpo Twisted Peppermint di Bath and Body Works che non solo ha un’etichetta bellissima e da collezionare (per ora non l’ho ancora cestinato e non so quando vi riuscirò) ma aveva inoltre un delizioso profumo di menta e vaniglia insieme che ben si adatta alla stagione invernale. Per quanto riguarda la sua azione, si asciuga in fretta e lascia la pelle morbida.
  • Quando vedo la scritta “lavanda” il mio cervello va in tilt e devo provarlo, è stato così che all’ultima visita al Lidl ho messo nel carrello la minisize della crema mani Lavender di Cien di cui però ho subito maltollerato l’odore (penso fosse colpa della calendula in essa contenuta) e che ho dunque riciclato e presto terminato come crema corpo.
  • Anche in questo caso, un odore che non mi è piaciuto ovvero quello dello scrub piedi Lotus di Organic Shop che anzichè avere un profumo floreale sa invece di… bubblegum! Per fortuna l’odore non resta a lungo ma comunque non è stato semplice terminarlo essendo anche una confezione grandicella. Per quanto riguarda la sua azione è piuttosto blanda e sicuramente quello Nacomi (vedi qui) che avevo sotto la doccia in contemporanea, mi è piaciuto moooolto di più.
  • Amoamoamo i bagnoschiuma di Lush e Lord of Misrule è un vecchio amico che acquisto sempre ancora e ancora (quando lo trovo ovviamente essendo purtroppo una l.e. di Halloween). Lascia la pelle morbida morbida e io amo il suo profumo che mixa sapientemente patchouli e vaniglia.
  • Sempre di Cien (la marca beauty di Lidl) ormai è un classico il rimuovi smalto senza acetone: costa poco e non rovina le unghie. Win win.
  • Altro leitmotiv che torna, il rimuovi smalto senza acetone in dischetti di Kiko: comodo da tenere in ufficio o portarsi dietro in vacanza quando l’unghia che si sbecca rovina l’intera manicure.
  • Altro dono dalla Cina questa maschera per i piedi Chamomile Oil che ha idratato la zona in un momento in cui aveva proprio bisogno di qualcosa ad impatto. Fun story: i calzini da infilare penso non fossero pensati per un cenerentolesco ed europeo 41 😀 .
  • E’ solo un campioncino ma sono divenata schiava del profumo di questo olio equilibrante e ossigenante di Delarom: complicato da descrivere, posso solo dire che ha un fondo agrumato favoloso *.* Io l’ho utilizzato aggiungendolo a crema mani e corpo ed inspirando il suo magico profumo.
  • Torna la stagione dei bagni caldi e delle ballistiche.Processed with VSCO with f2 preset
  • Ammaliata dalle figure di Frozen manco avessi 3 anni xD ho ceduto a questa bustina bubble bath di Cien: profumo di dentifricio alla fragola, acqua blu super chimica e qualche bollicina. Decisamente un esperimento da NON ripetere.
  • Anche le bombe da bagno Cien sono un esperimento andato a male. Nella teoria potevano essere un dupe di quelle Lush ma nella pratica si sono rivelate un  nulla assoluto: pochissimo profumo, niente schiuma e ciao tutti.
  • Per fortuna che a salvarmi dalle delusioni qui sopra ci sono state le mie solite ballistiche Lush.
    Snowie: una delle idee più geniali che Lush potesse avere è fondere David Bowie con un pupazzo di neve e far nascere questo spumante super schiumoso dal profumo di melograno.
    Ruby red slippers: cannella, chiodi di garofano e battendo i tacchi tre volte si giunge in una vasca da bagno rossa che emane profumi super invernali e natalizi che ti avvolgono in un caldo abbraccio.
    So white: non mi aspettavo granchè da questa ballistica bianca a forma di mela ed invece l’ho super approvata col suo frizzante e delizioso profumo di mela verde. Spoiler: la mela si schiude e al suo interno c’è un cuore verde.
    Shoot for the stars: se doveste scegliere una ballistica da regalare o regalarvi per Natale scegliete lei ad occhi chiusi: colora l’acqua come fosse una galassia e lascia stelline che vagano nella vasca a lungo rilansciando un dolce profumo di cacao. Davvero uno spettacolo unico.
    Karma: uno dei miei spumanti preferiti super profumato e che rende la vasca un tripudio di schiuma.

2016-11-26-19-55-10

Skincare & Makeup

Processed with VSCO with f2 preset

  • I miei dischetti struccanti in cotone preferiti continuano ad essere quelli Esselunga. Questi sono quelli grandi per il viso e sono ottimi: non si sfaldano e sono super morbidi.
  • Ho provato volentieri questa minisize dell’olio struccante Take the day off di Clinique anche se non mi è sembrata così favolosa per avere il prezzo che ha. Tengo la mia economica e validissima Nivea.
  • Avevo sentito parlare benissimo di questo gel detergente di Oskia e devo dire che non mi è dispiaciuto anche se gli ho preferito senza dubbio il Boscia o il MAC (vedi qui). La durata però è stata davvero lunghissima: superiore ai 5 mesi utilizzandolo tutte le sere.
  • La matita labbra Essence long lasting lipliner nel colore #09 Purely me! ha un ottimo colore per rifinire il contorno delle labbra (devo farvi assolutamente vedere questo semplice trucchetto perchè rende le labbra definite e “pulite”) e dura a lungo. Certo, visto il colore-correttore non ce la vedo proprio da utilizzare come normale matita labbra.
  • Questa tinta labbra matte me nel colore Fandango Purple di Sleek ha sempre avuto un enorme problema: secca le labbra immediatamente e con il passare dei minuti la sensazione non fa che peggiorare. Proprio per questo motivo l’ho indossata davvero poche volte nonostante il colore fosse proprio bello e per fortuna ora si è seccata altrimenti ogni tot mi sentivo in dovere di provare nuovamente ad indossarla (con atroci sofferenze labiali che ne seguivano).
  • Sono ormai affezionata al gel sopracciglia Collistar nel colore Bruno Silvana: fissa le sopracciglia senza indurirle, le colora leggermente ed è veloce da utilizzare. Dopo l’ennesima boccettina terminata ho scelto di provare altro: ritornerò da lui con la coda nelle gambe?
  • La socia mi ha gentilmente donato un campioncino di fondotinta L’Oreal Lumimagique da noi difficilmente reperibile e devo dire che mi è piaciuto molto: rende la pelle luminosa (ma che davero?) e proprio per questo motivo necessita di una buona dose di cipria nei punti strategici ovvero fronte e naso.
  • Grazie commessa di Sephora che mi doni un campioncino di primer illuminante Hourglass Luminous Light ma purtroppo il prodotto proprio non mi è piaciuto. Partiamo dalla texture super pesante e pastosa: no no no, non voglio averla in un fondotinta figuriamoci in un primer che dovrebbe venire prima di tutto. Seconda cosa la luminosità: dove chi come che io non l’ho vista?!
Annunci

2 thoughts on “Exterminate! Novembre 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...