Skincare orientale: i 4 passaggi fondamentali per ottenere una pelle perfetta

Nell’ultimo periodo si sta parlando sempre più di skincare coreana, sia per quanto riguarda i prodotti veri e propri sia per il loro corretto utilizzo. Per questo motivo ci siamo rivolte alla nostra amica B. che studia ed applica con estrema metodicità questo sistema da almeno un paio d’anni, per farci spiegare meglio questa routine.
Non esitate a sottoporle domande e richieste, potremmo infatti decidere di dare un seguito a questo post con un ASK interamente dedicato ai vostri dubbi sull’argomento 😉 .1

Giudy e Simo

***

La skincare orientale – ed in particolar modo quella coreana – è famosa per i suoi innumerevoli step. In realtà, al contrario di quanto si legga spesso su internet o sui vari magazines (che tendono a citarne almeno) dieci, le fasi ‘importanti’ sono solo 4 alle quali poi ognuno di noi può aggiungerne altre a seconda delle proprie necessità. Ma vediamo nello specifico quali sono queste fasi fondamentali e quali prodotti utilizzare per questo scopo:

  1. Detergere (cleansing): operazione da effettuare al mattino ed alla sera quando però si trasforma in un doppio passaggio ovvero prima utilizzando un detergente a base oleosa in grado di sciogliere crema solare e makeup e poi un altro detergente che pulisca in profondità la pelle e ne ristabilisca il giusto ph. In Italia sono reperibili ad esempio il Solid Cleansing Oil e la Double Mousse entrambi di Erborian (non li ho mai provati personalmente ma la mitica @Gothamista consiglia proprio questa mousse). Io utilizzo come primo cleanser l’Illi Total Aging Care di Amore Pacific mentre come secondo il Low pH Good Morning gel  di Cosrx (popolarissimo in tutta la community di Asian Beauty).
  2. L’idratazione parte dal tonico (toning) che non è mai astringente ma solo ed esclusivamente idratante. Da noi non esistono equivalenti né di First Treatment Essence né di tonico idratante, per questo motivo io utilizzo prodotti di provenienza asiatica (li trovate entrambi su Amazon Japan che spedisce anche in Italia *yey*) ovvero il Time Revolution The First Treatment Essence Intensive Moist di Missha e lo Skin Conditioner High Moist di Cezanne. Se non avete voglia di aspettare che il vostro pacco attraversi il mondo, il prodotto commercializzato in Italia che più si avvicina ad essi è il Ceramidin Liquid di DrJart che trovate in vendita da Sephora.
  3. L’idratazione (hydrating) è il passaggio più importante ed avviene attraverso il processo di sovrapposizione (layering) di strati di prodotti che hanno quasi tutti una consistenza molto leggera e quasi liquida ovvero essenze, sieri ed ampolle. Troppi per essere menzionati tutti! Io utilizzo l’Advanced Snail 96 Mucin Power Essence di Cosrx e il New Upgrade The Green Tea Seed Serum di Innisfree.
  4. Proteggere e Riparare (protect and repair) sono gli obiettivi finali della nostra routine ed avvengono tramite l’applicazione della crema idratante (moisturizer) che funziona a chiusura degli strati di idratazione creati precedentemente. Io di sera utilizzo la Advanced Snail 92 All In One di Cosrx perché è molto ricca, mentre al mattino preferisco la crema Snail Recovery gel di Mizon dal momento che è più leggera e di facile assorbimento.
    Di giorno, dopo la crema idratante e prima del trucco, va applicata la crema solare (da utilizzare sempre, anche in inverno!); la più gettonata in assoluto è la UV Aqua Rich Watery Essence Sunscreen SPF50+ di Biore che è leggerissima, si assorbe in un attimo e non lascia aloni. Unico neo di questa crema è che va ordinata su Ebay dal momento che Amazon JP non spedisce in Europa prodotti contenenti alcol.
    Mini-step finale di questa quarta ed ultima fase è poi rappresentato dall’applicazione della maschera notturna (sleeping mask/pack) volta a “sigillare” ulteriormente l’idratazione finora ricevuta. Anche da noi questo tipo di prodotto sta diventando più facilmente reperibile vedi il Panda’s Dream White di Tonymoly che trovate da Sephora e che mi è piaciuto molto (non solo per il delizioso packaging kawaii) oppure le maschere da notte di Sephora. Se volete invece affidarvi a prodotti asiatici doc, consiglio caldamente l’Ultimate Moisturizing Honey Overnight Mask sempre di Corsx.

N.B. Tutti i prodotti menzionati dove non altrimenti specificato sono stati da me acquistati sul sito Jolse.

Vi lascio con un utile (spero) schema riassuntivo da tatuare o semplicemente da stampare:

skincareorientaleB.

Annunci

4 thoughts on “Skincare orientale: i 4 passaggi fondamentali per ottenere una pelle perfetta

    • Sotto le 22 euro non si paga la dogana mentre nel caso superi questa cifra, ti consiglio di contattare direttamente il sito di Jolse via FB 😉
      Ti avverto che ci mette diverso tempo ad arrivare il pacco (più di 30 gg) indi devi essere pazieeeeeeeeeeente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...