No-makeup makeup look / Brunette Hair

Dopo il primo capitolo dedicato alle rosse, ecco un piccolo vademecum per le brunette che vogliono sfoggiare un no-makeup look… indossando makeup 😉 . Perchè, ragazze mie, è facile passare da “che bella pelle hai!” a “quanto sei sciupata oggi…”  in un battito di ciglia. La differenza? Il trucco, ovviamente.1Esempio n. 1: vi presentate al lavoro prive di fondotinta e i colleghi si prodigano a chiedervi come state e voi vorreste solo gridare “questa è la mia facciaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!” >_<
Esempio n. 2: state uscendo perfetta da capo a piedi ma senza rossetto e vostra madre fa-la-sua-faccia e vi dice che avete l’aria sbattuta. Neppure un“Mamma, ma indosso sette chili di ombretto!” la distoglierà dal continuare a fare-la-sua-faccia :/ .

Se anche voi avete vissuto queste situazioni, ecco la mia soluzione facile, veloce ed indolore per indossare il perfetto no-makeup makeup anche detto truccochefaccioquandovogliosembrarestruccatamainrealtàlosonoeccome illudendo chiunque che ci abbiate impiegato meno di 5 minuti a prepararvi e che in realtà vi svegliate quotidianamente fresche e luminose come delle roselline di campo #credici.

Processed with VSCO with f2 presetLa base innanzitutto signori e signore, tutto parte da li e da li si decide se sarai “palliduccia e malaticcia” oppure “sana e luminosa”. Io da quando ho scoperto il fondotinta cushion NudeMagique di L’Oreal lo utilizzo come un fido alleato perchè riesce a donarmi con pochi tap-tap una pelle bella e radiosa come non credo di averla mai avuta in vita mia. Ovvio, se c’è un brufoletto ciao peppa conviene coprirlo prima dal momento che questo fondotinta ha una coprenza medio-bassa.
Per dare un po’ di colore al viso il primo blush che mi viene sempre in mente e che va bene con tutto (tutto!) è sempre lui: Exposed di Tarte. Lo so lo so lo che è un colpo basso dal momento che in Italia non vendono questa marca, ma ragazzi è favoloso: dona il giusto colore per sembrare viva e vegeta e non uno zombie qualsiasi appena uscito da The Walking Dead.

Dopo aver scoperto la pelle, copriamo le occhiaie. Il mio fido alleato ormai da un paio di anni è il Naked Skin Concealer di Urban Decay che non secca la zona ma allo stesso tempo si fissa senza bisogno di usare ciprie o altro. Per illuminare poi leggermente la zona periouculare e gli zigomi, utilizzo invece un velo di Lasting Perfection Concealer di Collection nella colorazione Light, un correttore di media coprenza un tono più chiaro della mia pelle che svolge il magico ruolo di illuminare discretamente le zone strategiche senza effetti stroboscopici.

Dopo la base, occhi puntati… sugli occhi. Il passaggio per me fondamentale è rappresentato dal sistemare le sopracciglia, ci è voluto tempo – anni, direi – poi mi è giunta la rivelazione: senza le sopracciglia in ordine lo sguardo non è incisivo e sembra spento e stanco. Vai dunque di matita squadrata Brow Putty Dip & Brush di Soap&Glory che mi permette di riempire velocemente i buchetti e poi di pettinarle e fissarle grazie al gel posto sul retro.

Passando invece alle palpebre, ecco il mio step by step:
1. applico con il dito o con una micro blending l’ombretto cremoso Underpainting di Nabla: bye bye rossori e discromie e hellooo uniformità e tenuta degli ombretti;
2. Tiro fuori il mio asso nella manica ovvero la palettina di colori neutri Purobio: una spolverata del colore taupe su tutta la palpebra, un po’ del marrone cioccolato a creare un minimo di piega ed un pizzico di nero sulla punta del pennello per intensificare. Stop.
3. Elimino gli occhi rossi con il trucchetto ingegnoso della matita nude nella rima inferiore: basta un tratto di Magic Pencil di Nabla e sembro riposata in meno di un secondo.
4. Piegaciglia. Non c’è nulla di peggio che vedere le ciglia che vanno in giù. E allora viva il piegaciglia!
5. Un filo di mascara. Nero se voglio svelare che “sì, mi sono truccata ma giusto un poco” ;D oppure spesso pesco un marrone scuro come quello dell’Extra Super Lash di Rimmel proprio per cercare ancor più di confondere lo spettatore.

Step finale: le labbra. Indosso spesso rossetti sgargianti o molto cupi indi si nota subito se ho le labbra completamente nude. Per passare inosservata senza sembrare malata, in estate punto sulla combo matita labbra Creamy Colour Comfort di Kiko n. 315 Malva Intenso e rossetto Marc Jacobs nel colore Infamous, entrambi hanno una nota calda leggerissima che riesco a reggere. D’inverno preferisco invece una variante più fredda come Kiss Kiss Bang Bang sempre di Marc Jacobs che rende benissimo come mlbb (n.d.a. my lips but better).

da sinistra: matita Kiko n. 315 e rossetto  Marc Jacobs Infamous

E voi brunette all’ascolto, su quali prodotti puntate per essere perfettamente struccate-ma-truccate?

*Giudy*

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...